Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Con Astronomia in Rete il broadband sostiene la scuola

Il progetto, sviluppato da Csp con Regione Piemonte e Istituto Nazionale di Astrofisica, sperimenta l’uso del wireless a banda larga nelle attività didattiche regionali

25 Gen 2010

Nato inizialmente per dare visibilità alle iniziative relative al
mondo dell’Astrofilia e ai filoni di ricerca astronomica in
Piemonte, è diventato un modo per sperimentare l’uso della banda
larga a supporto dell’attività didattica e scientifica a diversi
livelli, dalle lezioni a distanza per i bambini delle elementari
alla condivisione di immagini e dati derivanti dall’osservazione
astronomica con le più moderne tecnologie.

E’ il progetto Astronomia in Rete, sviluppato da Csp con il
sostegno della Regione Piemonte e la collaborazione dell’Istituto
Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Torino e
di gruppi di astrofili piemontesi.

Con la realizzazione di una rete wireless a banda larga in grado di
raggiungere zone non coperte dai servizi di connettività
disponibili sul mercato, il progetto Astronomia in Rete costituisce
un modello di condivisione di informazioni e competenze,
divulgazione scientifica e controllo remoto della strumentazione
che sposa la logica di “laboratorio diffuso”, secondo la quale,
grazie alle Ict, la ricerca può uscire dai luoghi canonici e
asettici di studio per avvicinarsi e calarsi nel territorio. Il
dimostratore propone un modello replicabile in contesti
equivalenti, come da sempre è nello stile dei progetti sviluppati
da Csp sul fronte della realizzazione di laboratori territoriali
volti all'applicazione concreta delle Ict sul territorio
regionale.