Conclusa la Open Fiber Cup di Fortnite, ecco tutti i numeri - CorCom

L'INIZIATIVA

Conclusa la Open Fiber Cup di Fortnite, ecco tutti i numeri

Con 5200 iscritti e oltre 1,7 milioni di visualizzazioni il torneo online passerà alla storia come il più grande mai giocato in Italia

05 Ago 2020

Si è conclusa la prima Open Fiber Cup – competizione che ha visto i player sfidarsi online a Fortnite – e che passerà alla storia degli esport come il più grande torneo di Fortnite giocatosi in Italia.

L’Open Fiber Cup,  realizzata in collaborazione con E Itslalia, si è tenuta per 5 settimane in modalità cross-platform – sistema che consente a tutti di partecipare da qualsiasi piattaforma sfidando gli avversari – e la tipologia di gioco prescelta per tutti e 5 i tornei singoli è stata la “Solo”.

I numeri registrati sono stati particolarmente significativi: oltre 5.200 iscritti provenienti da ogni parte d’Italia e più di 1.720.000 visualizzazioni nel corso del torneo

WHITEPAPER
Strumenti e strategie per affrontare al meglio le sfide del prossimo futuro
Cloud
Digital Transformation

“Ospite speciale” è stato CiccioGamer – uno degli youtuber più famosi d’Italia – che ha partecipato ad ogni singola competizione, trasmettendo sul suo canale Youtube i match che lo hanno visto impegnato. A sottolineare l’ottimo esito della Open Fiber Cup, inoltre, la presenza spontanea di oltre 30 streamer che hanno partecipato al torneo streamando sui loro canali, unendosi e sommandosi ai talent ufficiali della manifestazione.

Open Fiber ha fortemente supportato l’iniziativa di esport per stabilire un “trait d’union” tra il mondo del gaming ed i propri punti di forza come sottolinea il Direttore Marketing, Simone Bonannini: “Siamo orgogliosi dell’enorme successo di pubblico per questa nostra iniziativa e ringraziamo tutti i partecipanti – dice il manager – Open Fiber sta portando a casa degli italiani la rete di telecomunicazioni più veloce   costruita completamente in fibra ottica. I ragazzi di oggi sanno quanto sia essenziale avere una connessione dalle elevate performance non solo per essere vincenti nel gaming, ma   soprattutto per essere alla pari dei loro coetanei europei nel mondo dello studio, del lavoro e nella vita.   Open Fiber sta lavorando perché questo accada e perché nessuno, sia che abiti in periferia o in un piccolo borgo di campagna, rimanga indietro”.

“Il successo della Open Fiber Cup è una ulteriore testimonianza della crescita esponenziale del fenomeno “esport” in Italia, di come il pubblico sia sempre più alla ricerca di prodotti qualitativamente eccelsi e coinvolgenti – evidenzia Daniel Schmidhofer, ceo di Progaming ed Esl Italia – In questa ottica la collaborazione con Open Fiber ben si sposa con il movimento esport e con ProGaming, che è guida e precursore di questo movimento”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
simone bonannini

Aziende

O
open fiber

Approfondimenti

F
fortnite

Articolo 1 di 5