Connected car, pronti i primi standard Ue

Da Cen e Etsi un “pacchetto” base per consentire l’interoperabilità nella comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture stradali. Il debutto atteso nel 2015

14 Feb 2014

L.M.

Via libera ai primi standard europei per le connected car. Il Cen (European Committee for Standardizatione, Comitato europeo per la normazione) e l’Etsi (European Telecommunications Standards Institute, Istituto Europeo per gli Standard nelle Telecomunicazioni) hanno rilasciato il primo “pacchetto” di standard basilari per consentire ad autoveicoli prodotti da diverse aziende di comunicare tra loro e con i sistemi stradali di infrastruttura.

Gli standard per un Cooperative Intelligence Transport Systems (C-Its) erano stati richiesti dalla Commissione europea nel 2009 e adesso sono stati adottati e pubblicati.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

Le cosiddette “Release 1 specifications” sviluppate da Cen ed Etsi puntano a prevenire gli incidenti stradali attraverso messaggi di avvertimento che, per esempio, possono segnalare una guida in senso vietato o un possibile scontro a un incrocio. Ma anche segnalazioni di lavori in corso, ingorghi e altri potenziali rischi per la sicurezza stradale. Attualmente Etsi e Cen sono al lavoro per sviluppare il prossimo “pacchetto” di standard.

Le connected car dovrebbero cominciare a circolare sulle strade europee a partire dal 2015. Le autorità di Austria, Germania e Paesi Bassi hanno già concordato la collaborazione per l’implementazione dell’infrastruttura Its lungo la strada Rotterdam a Vienna via Francoforte.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
auto connesse
C
Cen
C
connected car
E
etsi