Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-PROCUREMENT

Consip sempre più social: via al canale Telegram

Dopo Twitter, Linkedin e YouTube si aggiunge la quarta piattaforma per interagire con PA e aziende. Online tutte le informazioni sulle attività della società, sulle gare e sugli strumenti del programma di razionalizzazione degli acquisti

23 Apr 2018

A. S.

Consip allarga la propria presenza sui social network e dopo i profili già attivi su Twitter, LinkedIn e Youtube apre un quarto canale di comunicazione con gli utenti, la piattaforma di messaggistica istantanea Telegram, con il nome @ConsipSpa.

Con questa nuova iniziativa la società si propone di mettere a disposizione uno strumento semplice, rapido e agile di aggiornamento su tutte le novità che riguardano le attività dell’azienda: gare Consip, strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti, che saranno immediatamente disponibili per la consultazione attraverso i dispositivi mobili.

Per iscriversi basta essere in possesso di un account Telegram e digitare “ConsipSpa” sul motore di ricerca di Telegram: una volta seguito l’account si riceveranno quotidinamente aggiornamenti e informazioni.

Ad esempio, spiega Consip in una nota – sarà possibile consultare in tempo reale aggiornamenti sulla pubblicazione di notizie che riguardano gli strumenti d’acquisto (attivazione/esaurimento di convenzioni, accordi quadro, proroghe, estensione dei massimali etc). Al tempo stesso saranno rilanciati attraverso il canale le notizie sulle gare (pubblicazioni, aggiudicazioni, etc), i comunicati stampa pubblicati dall’azienda, gli appuntamenti e gli eventi.

I principali destinatari del servizio, spiega Consip, sono le amministrazioni pubbliche iscritte alla piattaforma telematica per gli acquisti e le imprese che partecipano alle gare, ma lo strumento è potenzialmente aperto a chiunque.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5