Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Consip, via dal catalogo Mepa 24 aziende “abusive”

E’ il risultato dell’azione di lobbying di Assintel e Anorc con l’obiettivo di tutelare la qualità del mercato della conservazione digitale e della concorrenza. E la lista nera potrebbe allungarsi

07 Mar 2017

F.Me

Cancellate dal Catalogo Mepa 24 aziende non accreditate per il prodotto conservazione digitale, per un totale di 87 articoli “abusivi”. E’ il risultato dell’iniziativa Assintel/Assoconservatori Accreditati nei confronti di Consip. In campo anche Anorc.

Le distorsioni del catalogo del mercato elettronico per la Pubblica Amministrazione erano state segnalate con preoccupazione proprio da Assintel, che di recente ha costituito al suo interno Assoconservatori Accreditati, una sezione ad hoc per tutelare quelle imprese che, dopo aver investito sui requisiti per poter essere accreditate in merito alla conservazione digitale dei documenti, si sono viste beffare dall’inclusione nel catalogo stesso di fornitori non accreditati.

Con questo meccanismo si era creata una forte ingiustizia, che aveva vanificato gli investimenti fatti per l’accreditamento volti a tutelare la qualità dei fornitori stessi. Questo ha altresì permesso un dumping delle tariffe, inquinando di fatto il mercato stesso.

“Con quest’azione di lobbying Assintel ha aperto un filo diretto con la Consip, che si è dimostrata pronta a raccogliere e sistemare le criticità che abbiamo evidenziato – commenta soddisfatto Giovanni Maria Martingano, coordinatore di Assintel / Assoconservatori Accreditati – Ora finalmente il mercato della conservazione digitale per la PA ha delle basi pulite e regole certe su cui poter lavorare”. E il dialogo continua con il prossimo incontro in Consip il 16 marzo.

Anche Anorc spinge per una “pulizia” dei cataloghi online di Consip. “L’esigenza di verificare la gestione dell’appalto per il servizio di conservazione digitale nel bando Ict 2009 viene sollevata in occasione dell’incontro dei Conservatori Accreditati Anorc- Aifag nella riunione avvenuta nel dicembre 2015 – spiega direttore generale di Anorc, Alessandro Selam – A seguito di questo incontro, nel marzo 2016 la Coalizione ha presentato richiesta di verifica alla Consip, indicando a titolo collaborativo gli elementi sui quali si riteneva dovesse intervenire il Gestore del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (Mepa) alla normativa intervenuta successivamente alla pubblicazione del bando (2009). Alla luce di questa comunicazione, lo scorso febbraio Anorc si è incontrata con i referenti Consip individuando le linee strategiche del costituendo Tavolo di confronto permanente che si riunirà il prossimo 16 marzo in Consip e che prevede anche il coinvolgimento di Assintel”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
anorc
A
assintel
C
consip
M
mepa

Articolo 1 di 5