Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA VISION

Conte: “Rivoluzione digitale disruptive per il lavoro, serve responsabilità di governo”

Il premier evidenzia la centralità delle tecnologie nello sviluppo economico e sociale ma avverte: “Ci possono essere effetti negativi sull’occupazione, necessario rivedere norme del secolo scorso”

04 Feb 2019

F. Me

“Oggi siamo davanti a un’epoca caratterizzata dalla Rivoluzione delle tecnologie digitali che però richiede massima responsabilità, soprattutto da parte di chi ha responsabilità di governo”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte alla presentazione della Fondazione di Leonardo (ex Finmeccanica), Civiltà delle macchine. Conte ha ricordato che il Governo ha introdotto “esenzioni fiscali per beni digitali, banda ultra larga per la fibra, forti agevolazioni per la trasformazione digitale delle piccole e medie imprese”.

“La potente trasformazione tecnologica – ha sottolineato Conte – ha effetti avversi sulla manodopera meno istruita, che ha fatto fatica a conventirsi ai nuovi processi produttivi. Il lavoro rischia di ridursi, fino a scomparire. E’ un pericolo che impone un ripensamento radicale degli istituti”, della civiltà industriale del secolo scorso.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
digitale
G
giuseppe conte

Articolo 1 di 2