Contenzioso sulla fibra, Fastweb vuole rivedere il contratto con Metroweb - CorCom

IL CASO

Contenzioso sulla fibra, Fastweb vuole rivedere il contratto con Metroweb

La compagnia guidata da Calcagno punta a ridefinire gli accordi commerciali. Chiesti 2 milioni di danni per il mancanto ripristino della rete in due occasioni. Ma la società milanese non ci sta: “Obiezioni prive di fondamento”

09 Mar 2015

Contenzione Metroweb-Fastweb. Nella relazione che l’Ad di Metroweb, Alberto Trondoli, ha fatto in occasione dei conti del 2014, è stato evidenziato un contenzioso con Fastweb legato alle penali richieste da quest’ultima per un presunto inadempimento (il mancato ripristino del funzionamento della rete in occasione di due danneggiamenti).

Fastweb, scrive Milano Finanza, ha chiesto 2 milioni di danni e Metroweb a sua volta ha incaricato uno studio legale del recupero dei crediti nei confronti delle società responsabili dei danneggiamenti (Infratech e MM4). Non solo, sempre nel 2014 Fastweb ha manifestato l’esigenza di ridefinire gli accordi commerciali con Metroweb, che risalgono al 2000 (in particolare i collegamenti per la clientela business).

Il gruppo guidato da Trondoli ha comunicato a Fastweb che le obiezioni sollevate sono prive di fondamento, ma, tenendo anche conto del fatto si tratta del principale cliente di Metroweb, ha deciso di approfondire e analizzare i problemi sollevati dalla società di tlc.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
fastweb
M
metroweb