Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Costituito il consorzio Cento-6

26 Lug 2011

Engineering, insieme ad altri professionisti del settore, lo studio
Pernigotto e Associati, lo Studio Gasparini e Ravelli e Cheleo,
società di software e servizi specializzata in ambito finanziario,
ha costituito un consorzio denominato “Cento-6”.
L'obiettivo è offrire competenze, soluzioni e servizi a
supporto delle nuove esigenze che si verranno a creare con
l’entrata in vigore delle disposizioni del D.Lgs n. 141 di Banca
d’Italia dell’agosto del 2010.

Dopo l’attuazione di tali disposizioni le società di
intermediazione finanziaria saranno soggette a requisiti
organizzativi, amministrativi e patrimoniali secondo una nuova
proporzionalità. Tra le novità una delle più importanti sarà
l’obbligo di effettuare segnalazioni di vigilanza trimestrali
(finora semestrali e meno stringenti).

"Il Consorzio – dice Roberto Baracca, Responsabile Mercato
Parabancario Divisione Finanza Engineering – intende accompagnare
le società finanziarie nel loro percorso di cambiamento,
affrontando le sfide, le difficoltà e le opportunità del mercato,
proponendosi come partner globale, capace di capirne e anticiparne
le esigenze, proponendo di volta in volta la soluzione più
adeguata, governando gli impegni assunti con un servizio di massima
qualità".

"Cento-6" è in grado di offrire un primo intervento da
parte di professionisti specializzati per valutare lo status quo ed
indicare gli adeguamenti necessari anche attraverso operazioni
straordinarie quali scissioni o fusioni. Può proporre, attraverso
la conoscenza specifica del mondo degli intermediari finanziari e
tramite il proprio network consolidato di rapporti già esistenti
con numerose 106 e 107, aggregazioni aziendali ed altre business
combinations che puntino ad aumentare la loro massa critica,
permettendo di far fronte agli adeguamenti richiesti dalla
normativa, cosi come potrà fornire assistenza agli operatori che,
per via delle ridotte dimensioni aziendali, decideranno di cessare
l’attività attraverso la cessione dei loro contratti e della
successiva fase di liquidazione.

Grazie alle sue risorse altamente specializzate è in grado di
offrire servizi in outsourcing nell’area del credito, in
particolare sui processi commerciali e di istruttoria.

"Cento-6" intende rappresentare, per le società
finanziarie ex.106, un unico punto di riferimento qualificato che
intende andare oltre i vincoli imposti dalla nuova normativa,
estendendosi a servizi complementari in grado di migliorare gli
attuali esigui margini di contribuzione.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link