Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FIERA HI-TECH

Countdown per il Ces: tanti attori in pista, ma nessuna vera star

Fari puntati su Las Vegas che da giovedì 5 gennaio apre le porte alla maxi-fiera dell’elettronica di consumo. Al centro gli assistenti virtuali del futuro, VR, wearable, robot. Ma nessuno si aspetta un secondo “fenomeno iPhone”

03 Gen 2017

Dall’automobile “emotiva” al letto connesso: mette in mostra la tecnologia a 360 gradi il Consumer Electronics Show (Ces), la fiera dell’elettronica di consumo che prenderà il via il 5 gennaio a Las Vegas, in Nevada e metterà in vetrina gli ultimi arrivi sui fronti dell’Internet of things, intelligenza aetificiale, robotica, biometria, valute digitali, stampa 3D.

Ma ci sarà davvero “la” novità in grado di trascinare il mercato? No, secondo gli analisti per i quali dall’orizzonte proposto dal Ces non si vedrà spuntare un nuovo iPhone (presentato peraltro esattamente 10 anni fa). Come già nella precedente edizione ci si aspettano più innovazioni nel miglioramento del software e dei servizi dietro l’hardware che in nuovi dispositivi. I due filoni maggiori – Virtual Reality e wearable – stanno contendendosi spazio per sfondare realmente. Secondo Idc il mercato del tech-indossabile è cresciuto solo del 3,1% nel terzo trimestre nonostante le feste. Le speranze sono riposte nel salto che gli wearable faranno nel settore sanitario.

I fari potrebbero invece concentrarsi sull’intelligenza artificiale e in particolare sugli assistenti virtuali dei “champion” Microsoft, Amazon e Google. Ma anche le altre aziende promettono “spruzzate” di intelligenza artificiale ovunque: dalle automobili agli spazzolini da denti.

La kermesse, giunta all’edizione numero 50, si prepara a festeggiare il compleanno in grande: la superficie espositiva e’ stata estesa a 240mila metri quadrati, dove trovano spazio 3.800 espositori. Tra gli stand sfilano tv, computer ed elettrodomestici, droni e visori per la realta’ virtuale, oltre a una miriade di gadget in cerca dei riflettori.

Due i settori piu’ di tendenza: la domotica e l’automotive con le grandi case automobilistiche che presidiano sempre di piu’ l’evento. Il comfort domestico si trasferisce nell’abitacolo delle auto, dove sono presenti connessioni a internet, intrattenimento e sistemi di guida autonoma. L’idea piu’ curiosa e’ quella di Honda, che svelera’ una concept car ’emotiva’, in grado non solo di comprendere le emozioni del guidatore, ma soprattutto di manifestare emozioni proprie.

Mentre in casa tutto si fa smart, dal bidone della spazzatura di Whirlpool, che crea il compost in 24 ore, al letto di Sleep Number che si adatta continuamente nella notte per rendere il sonno piu’ confortevole. Protagoniste al Ces anche le tecnologie indossabili, tra cui spiccano i jeans-navigatore di Spinali Design: sono connessi allo smartphone e vibrando indicano la direzione da prendere, senza dover guardare la mappa.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
ces las vegas

Articolo 1 di 3