Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

E-GOVERNMENT

Crescita 2.0, 10 milioni per la Giustizia digitale

Un emendamento del governo in Commissione Industria al Senato prevede un piano triennale di fondi per l’adeguamento dei sistemi hardware e software presso gli uffici giudiziari. E dal 2014 tutti gli atti dei processi civili dovranno essere depositati solo per via telematica

03 Dic 2012

L.M.

Il governo punta a una giustizia sempre più telematica. Un emendamento del governo al Decreto sviluppo bis, in discussione in commissione Industria al Senato, prevede che per l’adeguamento dei sistemi informatici hardware e software presso gli uffici giudiziari sia autorizzata la spesa di 1 milione 320 mila euro per il 2012, 5 milioni per il 2013 e 3,6 milioni a decorrere dal 2014.

La conferma che il governo scommette sulla “digitalizzazione” della giustizia arriva da altri due emendamenti allo stesso provvedimento, il Decreto crescita 2.0. In base a questi emendamenti dal 30 giugno 2014 tutti gli atti processuali dei processi civili dovranno essere depositati unicamente per via telematica e tutte le notifiche, in sede civile e penale, devono essere recapitate dal 15 dicembre 2013 per via telematica, tramite posta elettronica certificata.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenda digitale
D
decreto sviluppo bis