Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

“Crescita digitale”: imprese e PA a confronto su Sanità, Trasporti e Turismo smart

A Roma il 14 novembre la IV edizione dell’evento Noovle: in agenda case study e esperienze sul campo con un focus sui tre comparti e il rafforzamento dell’ecosistema. Riflettori accesi sui trend di mercato 2020 di Assintel-Idc: la trasformazione digitale e le tecnologie disruptive trainano crescita e competitività

28 Ott 2019

Patrizia Licata

giornalista

Intelligenza artificiale, realtà virtuale e augmented reality, machine learning, Internet of things, – non sono solo i “trend” tecnologici del momento ma i fattori abilitanti per una nuova industria, capace di ridisegnare l’intero sistema produttivo italiano con ricadute anche sulla società, perché valorizzano le risorse del territorio e rendono i servizi “smart”. Ecco perché la quarta edizione di “Crescita digitale”, l’evento organizzato da Noovle che si terrà il 14 novembre a Roma (a questo link è possibile registrarsi gratuitamente), ha un focus specifico sulle tre aree Trasporti, turismo e sanità: sono settori in cui le tecnologie digitali possono fare la differenza creando servizi allineati con le esigenze dell’utente finale e dando competitività all’intero ecosistema di imprese e Pubbliche amministrazioni.

Obiettivo: fare sistema

Il convegno “Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese” – come le edizioni precedenti – metterà l’accento sull’importanza dell’incontro tra stakeholder, favorendo il rapporto tra i diversi enti istituzionali e l’interazione con gli attori economici. L’obiettivo è stimolare la propensione a “fare rete”, perché solo un modello di sviluppo cooperativo può centrare l’obiettivo di potenziare la competitività delle imprese e migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Come in ogni altro settore, alla base della trasformazione digitale di trasporti, turismo e sanità – i comparti su cui si incentra l’edizione di quest’anno dell’evento Noovle – ci sono i Big data e la capacità di sfruttare con gli Analytics la conoscenza estratta da quantità crescenti di informazioni per sostenere le politiche industriali, integrare trasversalmente filiere produttive diverse e offrire una maggiore accessibilità al territorio e alle sue risorse.Il confronto tra i relatori mostrerà come – in ottica multidisciplinare – la digitalizzazione contribuisca in modo decisivo a cambiare l’ecosistema dei servizi creando nuove opportunità di sviluppo.

Dove investiranno le imprese italiane nel 2020

Durante l’appuntamento saranno analizzati e discussi i dati del nuovo Assintel Report, la ricerca sul mercato Ict e digitale in Italia, realizzato da Assintel con Cfmt e Idc Italia. Lo studio offre i dati di crescita per il 2019 (il comparto intero vale oltre 24,2 miliardi di euro, +3,8% rispetto al 2018) e include una proiezione sui trend di spesa del 2020.

Le tecnologie emergenti sono e resteranno la spinta primaria agli investimenti su un mercato che ha un Cagr 2018-2022 del 2,6%, ma dove il comparto Tlc continua a soffrire. Il traino è rappresentato dall’It e dai progetti di trasformazione digitale: nel 2019 cresce la spesa delle imprese italiane nella Internet of things (+24%), in Intelligenza artificiale (+39,1%), nei servizi Public cloud (+26,1%), in Big data & analytics (+7,6%). I trend al 2020 indicano che l’innovazione nei tre settori chiave sanità, trasporti e turismo è considerata a forte valore aggiunto: per le aziende italiane dei Trasporti, comunicazioni e utilities, Idc stima una spesa Ict complessiva di poco inferiore ai 4,3 miliardi di euro, pari al 14% del totale del mercato italiano. Pa, sanità e istruzione, con una spesa di circa 4,2 miliardi di euro, contribuiranno per il 13% al totale. Il settore Servizi investirà circa 5,3 miliardi di euro (17% della spesa complessiva).

Ecosistemi digitali per fare il salto di qualità

Sono dati positivi ma che invitano il nostro paese a fare un ulteriore passo in avanti, perché non tutti i settori mostrano la stessa propensione a investire in tecnologie emergenti e la spesa non è omogenea sul territorio nazionale né per dimensione di impresa: le grandi guidano, ma molte piccole imprese riducono i budget.

Le esperienze e le case history che saranno illustrate nel corso di “Crescita digitale” dimostreranno che gli ecosistemi digitali intelligenti sono una delle chiavi per innescare un circolo virtuoso di contaminazione tra tradizione e innovazione, generando valore con le tecnologie disruptive come Ai, cloud, IoT o realtà aumentata grazie alla loro capacità di ampliare l’offerta di servizi ai cittadini e renderli sempre più semplici e personalizzati.

Appuntamento il 14 novembre: location e relatori

Il convegno “Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese” organizzato da Noovle si terrà a Roma il 14 novembre, dalle 9 alle 13, presso il centro congressi Roma Eventi Fontana di Trevi (Piazza della Pilotta, 4). L’evento ha l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e il Patrocinio di Ministero della Salute, Regione Lazio, Roma Capitale e inoltre di AgID, Enit, Touring Club Italiano, Anci e Assintel.

L’agenda del convegno prevede numerosi interventi nei tre filoni Trasporti, Turismo e Sanità che caratterizzano l’edizione di quest’anno. Tra i relatori confermati interverranno: Michelangelo Bartolo, responsabile dell’Unità organizzativa di sede sulla Telemedicina dell’Azienda ospedaliera S. Giovanni Addolorata di Roma, oltre che fondatore del Global Health Telemedicine e direttore Telemedicina della comunità di Sant’Egidio, Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario al Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Enza Bruno Bossio, parlamentare del Pd membro della commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni di Montecitorio, Luca Carabetta, Vice Presidente della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati, Massimo Casciello, direttore generale della Direzione Vigilanza enti e sicurezza delle cure del Ministero della Salute, Tommaso Gecchelin, fondatore, inventore e Cto di Next Future Transportation, Paolo Guidelli, Coordinatore generale Innovazione tecnologica di Inail, Massimo Mangia, digital health specialist e fondatore di SaluteDigitale.blog, Flavia Marzano, già Assessora a Roma Semplice, Mauro Minenna, Direttore generale Aci informatica, Valeria Minghetti, chief senior researcher del Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica (Ciset) all’Università Ca’ Foscari di VeneziaFrancesco Musumeci, direttore Cardiochirurgia e centro trapianti di cuore dell’ospedale S. Camillo di Roma, Mario Nobile, Direttore generale per i Sistemi informativi del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Rossella Panero, presidente TTS Italia Associazione nazionale per la telematica per i trasporti e la sicurezza, Sergio Pillon, coordinatore della commissione paritetica per la governance delle linee di Indirizzo nazionali della Telemedicina, Karin Venneri, presidente Associazione startup turismo, e Antonio Veraldi, Responsabile Area sanità e regioni FPA-Forum PA.

A questo link è possibile registrarsi gratuitamente

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5