L'APPALTO

Cybersecurity, Olidata si aggiudica la gara Bankitalia da 4,5 milioni

In campo la controllata Sferanet in Rti. La commessa riguarda il Lotto 1 per l’evoluzione delle piattaforme di System Information Event Management e Vulnerability Alert Management Policy. “Diamo un contributo significativo ai progetti relativi alla sicurezza informatica nazionale”

Pubblicato il 18 Set 2023

Enzo Lima

Cybersecurity,And,Secure,Nerwork,Concept.,Data,Protection,,Gdrp.,Glowing,Futuristic

A Olidata la cybersecurity di Banca d’Italia. La controllata Sferanet si è aggiudicata, come capogruppo di un Rti, la gara relativa al Lotto 1 per l’evoluzione delle piattaforme Siem e Vamp della Banca d’Italia.

“Il Gruppo Olidata, forte delle sue competenze in ambito Cyber Security, fornisce un contributo significativo nei progetti relativi alla sicurezza informatica nazionale, come quelli afferenti al System Information Event Management (Siem)”, si legge in una nota.

Le altre commesse vinte da Olidata

Nelle scorse settimane ancora tramite Sferanet, Olidata si è aggiudicata l’appalto Enel da 5 milioni per lo sviluppo di una  soluzione per la digitalizzazione e la gestione documentale.

L’accordo quadro con Sogei

La scorsa settimana Olidata aveva annunciato di essersi aggiudicata al 30%, in Rete temporanea d’impresa, un appalto di oltre 30 milioni per la fornitura, la manutenzione e la gestione degli upgrade agli Switch utili alla connettività dei dati di Sogei per i prossimi 36 mesi. Anche in questo caso, l’accordo quadro è stato siglato dalla sua controllata Sferanet.

La collaborazione permetterà a Sogei di implementare e potenziare la propria infrastruttura San (Storage Area Network), fondamentale nel miglioramento della disponibilità dell’archiviazione dei dati, sia nel Data Center Primario, sia permettendo di attuare strategie di disaster recovery, in siti alternativi. Il potenziamento della connettività, quindi, che lega gli storage, è indispensabile nella trasmissione dei dati, permettendo all’infrastruttura San di gestire e fornire adeguatamente gli stessi a Server e relativi applicativi.

Il nuovo Cda di Olidata

I contratti sono stati stipulati a poche settimane dall’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione di Olidata. Cristiano Rufini, già presidente di Sferanet, è stato confermato amministratore delegato e direttore generale, mentre Andrea Peruzy è il nuovo presidente della società. Rufini, che ha riportato Olidata alla quotazione nel mercato di Borsa Italiana, guiderà Olidata durante il triennio 2023/2025. Al suo fianco Peruzy, nominato con l’unanimità dei consiglieri, avrà il compito di rappresentare il gruppo in ottica di sviluppo business e posizionamento strategico.

WHITEPAPER
Scopri gli impatti che l’obbligo di DPIA avrà per le aziende e nelle PA. Scarica la guida 2023
Cybersecurity
Contract Management

Peruzy e Rufini saranno supportati nell’affrontare le nuove sfide del mercato da altri tre membri consiglieri, ovvero da Antonella Madeo, Valentina Milani e Carlo De Simone. Antonella Madeo, giornalista, ricopre attualmente la carica di Consulente relazioni istituzionali di Rfi. Ha maturato una significativa esperienza nella comunicazione con un track record di primari clienti nelle Pubbliche Relazioni e nella Comunicazione Societaria. È Fondatrice e Amministratore della società Antonella Madeo Comunicazione. L’avvocata Valentina Milani, cassazionista, da circa vent’anni svolge incarichi di alta expertise tecnica, mentre Carlo De Simone attualmente è docente presso la Luiss Business School e ricopre l’incarico di Group Ceo di European Brokers Assicurazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5