Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CYBERSECURITY

BooleBox, Marco Iannucci nominato Ad

Valerio Pastore, fondatore e Chief technology officer dell’azienda: “Ci aiuterà a fare un ulteriore passo in avanti per continuare a crescere in un campo, quello della sicurezza informatica, in continua espansione”

23 Set 2019

A. S.

Marco Iannucci è il nuovo amministratore delegato di BooleBox, piattaforma di soluzioni innovative per la protezione dei dati sensibili dedicata a grandi aziende e piccole e medie imprese del gruppo Boole Server.

Nato a Napoli e trapiantato a Siena, 52 anni, Iannucci ha un’esperienza ventennale come imprenditore e manager in ambito Information Technology e Telecomunicazioni. Ha fondato nel 2000, la web company Doing SpA e dal 2003 al 2006 è stato Presidente e Ceo di Etruria Telematica, per poi diventare vicepresidente di Terrecablate Telecommunications, operatore Telco toscano. In seguito è stato presidente e ceo in Bizeta, azienda di soluzioni hardware e software per il mercato retail della moda, e Xenesys, system integrator specializzato nel mercato del fashion, prima di essere nominato, nell’aprile 2013, ceo di Clouditalia.

Dal 2005 al 2009 – si legge in una nota della società – ha fatto anche parte del board della Fondazione non-profit Sistema Toscana, nata per volere di Regione Toscana e Monte dei Paschi di Siena per promuovere il sistema territoriale toscano attraverso strumenti di comunicazione multimediali integrati.

“L’ingresso di Marco in BooleBox ci aiuterà a fare un ulteriore passo in avanti per continuare a crescere in un campo, quello della sicurezza informatica, in continua espansione – afferma Valerio Pastore, fondatore e chief technology officer di BooleBox – Abbiamo costruito la società partendo proprio dalla realizzazione di prodotti eccellenti, e su misura, per la protezione dei dati, ascoltando le esigenze e le richieste di importanti aziende. Oggi siamo presenti in 25 Paesi, abbiamo il quartier generale in Italia e sedi operative in Germania e Stati Uniti. È arrivato il momento di fare un ulteriore salto”.

“Saranno mesi intensi quelli che ci attendono, una nuova bella sfida – aggiunge Iannucci – Vogliamo consolidare la nostra presenza nei mercati dove BooleBox è già conosciuta, utilizzata e apprezzata, ma ci concentreremo anche sullo sviluppo di nuove partnership in settori strategici per la sicurezza nazionale del nostro Paese. Conoscendo bene i mercati internazionali nei quali vogliamo espanderci, a partire da quello statunitense dove sono stato di recente, e i prodotti che sono attualmente disponibili, sono convinto che una piattaforma come BooleBox abbia caratteristiche uniche per differenziarsi dal resto dell’offerta – conclude – anche come soluzione ideale per supportare le politiche di sicurezza cui mirano sia le grandi aziende sia le istituzioni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2