Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Data analytics e intelligenza artificiale, in Uk il primo ospedale 4.0

A Bradford GE Healthcare ha realizzato il primo “centro di comando” che fornirà informazioni in tempo reale per aiutare il personale a prendere decisioni rapide sulla gestione del flusso dei pazienti e coordinarne le cure, riducendo i tempi di attesa

17 Dic 2019

F. Me.

L-R Tonia Azzopardi, Jean Ginwantie, Anthony Campbell, Paula McFee-Grant (CNW Group/Humber River Hospital)

Ridurre i tempi di attesa e rendere l’esperienza ospedaliera più semplice, veloce ed efficiente per i pazienti: il Bradford Teaching Hospitals Nhs Foundation Trust è pronto a trasformare l’assistenza sanitaria con il nuovo Centro di Comando di GE Healthcare, divisione medicale di General Electric. Aperto ufficialmente il 12 novembre scorso, il Centro basato in Inghilterra è il primo a essere installato in un ospedale europeo.

Simile a una torre di controllo del traffico aereo, il Centro di comando ha l’obiettivo di trasformare il modo in cui sono prestati e organizzati i servizi sanitari per gestire al meglio un numero di pazienti in continua crescita. Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, dell’analisi avanzata dei dati e del machine learning il nuovo sistema fornirà al personale informazioni in tempo reale per aiutarlo a prendere decisioni rapide sulla gestione del flusso dei pazienti in tutti gli ospedali del Bradford Teaching Hospitals NHS Foundation Trust, consentendo il coordinamento delle cure per ogni singola persona.

Il Centro di Comando sta già avendo impatto sia sui pazienti che sullo staff, trasformando il modo in cui l’assistenza viene prestata e organizzata con la riduzione dei tempi di trasferimento in ambulanza, spostamenti più dinamici ed efficienti delle persone in ospedale senza ritardi non necessari, ritorni a casa più rapidi e meno operazioni annullate a causa delle difficoltà legate all’inverno.

Il personale del Nhs è stato fondamentale per la progettazione, la costruzione e l’attivazione del programma: il loro assiduo coinvolgimento avrà un impatto duraturo sull’attività del Centro di Comando, determinandone un perfezionamento continuo.

Situato al Bradford Royal Infirmary, l’ospedale principale del Trust, nel dettaglio il Centro di Comando individua i principali responsabili operativi e fornisce loro dati in tempo reale per consentire decisioni migliori e più rapide, in modo da intervenire per aiutare e supportare il personale di prima linea.

Il team del Centro di Comando è composto da esperti del flusso di pazienti dell’ospedale: il team del sito clinico, l’ufficio ricoveri e il reparto di diagnostica virtuale, per la prima volta tutti uniti in un unico luogo per prendere decisioni multidisciplinari sul percorso dei pazienti.

Il Centro di Comando di Bradford permette al Trust di avere un’immagine completa dell’attività ospedaliera in tempo reale, in modo che il personale possa intervenire e apportare modifiche che influenzino direttamente la cura e il flusso dei pazienti. Il fornitore del sistema, GE Healthcare, ha aiutato il Trust a raccogliere e visualizzare questi dati. In questo modo l’attività del Trust si sposta dalle lavagne e dalle fredde sale di controllo verso un flusso di informazioni vive e fruibili con cui il personale può interagire. Una fotografia accurata dell’intera attività ospedaliera che permetterà allo staff di ridurre i tempi di ricerca delle informazioni rilevanti tramite i sistemi informatici.

Il personale del Centro di Comando monitorerà una “parete di analisi dei dati” che raccoglierà costantemente flussi di dati dal sistema di registrazione elettronica dei pazienti del Trust e attingerà a molte altre fonti separate provenienti da tutti gli ospedali per comprendere ciò che sta accadendo e perché, 24 ore al giorno, sette giorni su sette.

Oltre a consentire di affrontare i problemi persistenti, il sistema permetterà così di individuare tendenze e temi da segnalare, stabilendo eventuali priorità.

“Al Bradford Teaching Hospitals la domanda di servizi cresce ogni anno, con più di 400 pazienti che arrivano ogni giorno al nostro Pronto soccorso. Per questo dobbiamo costantemente migliorare la gestione delle loro esigenze attraverso le risorse di cui disponiamo – spiega Sandra Shannon, Direttore Operativo e vice Direttore Generale del Trust – Il Centro di Comando è un grande investimento con cui noi, in quanto Trust molto impegnato dal punto di vista della gestione dei pazienti acuti, possiamo migliorare le nostre prestazioni e l’esperienza delle persone che arrivano in ospedale, supportando l’efficienza del lavoro del nostro staff affinché possa garantire un’assistenza di qualità”. 

“Il Centro di Comando di Bradford sta già favorendo sia gli operatori sanitari che i pazienti- aggiunge Jeff Terry, amministratore delegato del Centro di Comando di GE Healthcare – Bradford ha avuto il coraggio di dimostrare il potenziale di questo strumento nel contesto del Servizio sanitario nazionale inglese e così facendo ha creato un esempio che potrà essere esaminato e sviluppato dagli ospedali di tutta Europa”.

Il Centro di Comando di Bradford è entrato in funzione all’inizio di quest’anno e si prevede che sarà pienamente operativo entro la primavera del 2020.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5