Data center a "rifiuti zero", la scommessa di Google - CorCom

IL PROGETTO

Data center a “rifiuti zero”, la scommessa di Google

L’impegno della web company: “Nemmeno uno dei nostro scarti finisce in discarica, puntiamo a pratiche di economia circolare”

16 Set 2016

F.Me

Non solo efficienza energetica: per rendere sostenibili i propri centri di elaborazione dati, Google si impegna a renderli a “zero rifiuti in discarica”. Al momento di lasciare i data center, spiega la compagnia sul suo blog dedicato alle pratiche “green”, “nemmeno uno dei nostri rifiuti finisce nelle discariche”, ma il 100% viene riciclato o comunque gestito in modo sostenibile, e non piu’ del 10% è indirizzato ai termovalorizzatori in presenza di opzioni più valide.

L’obiettivo è stato raggiunto in 6 dei 14 data center che Google possiede nel mondo. Le strutture che non inviano rifiuti in discarica sono in Irlanda, Finlandia, Belgio, Taiwan e Singapore, più quella statunitense in Oklahoma.

live streaming, 11 marzo
7 aziende si raccontano in un live streaming: AI, Sicurezza, Cloud e molto altro
Big Data
Cloud

“Zero rifiuti in discarica richiede una particolare attenzione ai tipi di materiali che generiamo e una profonda conoscenza dei percorsi delle nostre risorse. Questi apprendimenti – evidenzia Google – ci permettono di avvicinarci all’obiettivo, ma anche di cominciare a guardare a monte per introdurre pratiche di economia circolare nelle nostre attività. Zero rifiuti in discarica è solo il primo passo”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
data center
E
economia circolare
G
google