Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’AWARD

Data centre green, a Interoute il premio “Giga Trophy”

Il riconoscimento per il risparmio energetico è stato assegnato dopo le migliorie apportate al data centre di Ginevra, per un taglio di consumi di 1,7 gigawattora all’anno. Phil Martin: “Così conteniamo i costi e rendiamo i servizi più competitivi”

24 Mag 2018

A. S.

“Siamo entusiasti di ricevere il Giga Trophy, award che premia le aziende in prima linea nell’abbattere i consumi di energia presso le comunità locali. La quantità di energia che adesso siamo in grado di risparmiare nell’arco di un anno è tale da poter rifornire un piccolo paese svizzero per altrettanti mesi. L’efficienza energetica aiuta l’ambiente, ma è anche una nostra alleata, che ci permette di contenere i costi e offrire servizi più competitivi, con un risparmio di centinaia di migliaia di Euro all’anno”. Lo afferma Phil Martin, Vp for network services engineering di Interoute, commentando l’assegnazione all’operatore proprietario

di una piattaforma di servizi cloud globale, del premio Sig Giga Trophy per l’impegno profuso nell’aumentare l’efficienza energetica e ridurre quindi il consumo di CO2 del data centre di Ginevra, in Svizzera. Si tratta, spiega la società in una nota, di un riconoscimento che viene accordato alle aziende che in questo Paese esprimono un impegno a lungo termine per migliorare la propria efficienza energetica, e alle realtà che hanno diminuito il consumo di energia elettrica di più di un gigawattora all’anno.

Interoute ha raggiunto questo risparmio energetico applicando diverse migliorie in termini di raffreddamento e fornitura energetica, tra cui un sistema di contenimento per corridoio freddo personalizzato, serpentine di raffreddamento a pavimento ad hoc, un sistema di raffreddamento rinnovato e più efficace, l’utilizzo di un gruppo statico di continuità fisso e la riprogettazione degli spazi IT. Quando possibile, i server sono diventati più compatti, e i carichi concentrati in meno griglie, al fine di spegnere i sistemi di raffreddamento in corrispondenza delle aree rimaste vuote.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5