Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PUNTI DI VISTA

Dati online, continua la pesca a strascico

Le intercettazione della Nsa vanno avanti a dispetto dei declamati accordi Usa-Ue. Risultato finale: negli archivi rimangono quantità di dati personali privi di alcun significato per la protezione della sicurezza nazionale

21 Lug 2014

Piero Laporta

Le rivelazioni di Snowden sembrano offrire nuovi dettagli sulle spiate della Nsa. Questa volta destano scalpore le immagini di adulti in intimità e bambini svestiti, attinte in sette account.

Lo stupore sulla stampa per il dettaglio lascia il sospetto che si distolga la pubblica opinione dal dato più increscioso: le intercettazioni della Nsa continuano, a dispetto dei declamati accordi Ue-Usa. Le immagini, prive di qualunque valore di intelligence difensiva, dovrebbero certificare ai timidi difensori della nostra vita privata che la raccolta di informazioni è operata “a strascico”, come abbiamo più volte detto, poiché i costi di stoccaggio delle info scemano iperbolicamente nel tempo così come cresce la velocità di intrusione. Risultato finale: negli archivi Nsa rimangono quantità di dati privati, prive d’alcun significato per la “protezione della sicurezza nazionale” e, data la quantità, difficili da ripulire. Se Snowden rivelasse che Nsa possiede le cartelle cliniche trattate sarebbe verosimile, così come per altri innumerevoli file.

Nove mesi fa, la presidenza del Consiglio dei ministri assicurò che “non ci sono evidenze circa i 46 milioni di telefonate controllate in Italia dalla Nsa”. Sarebbe paradossale il contrario se, in presenza di evidenze, le intercettazioni proseguissero ugualmente, come è avvenuto, a sentire Snowden.

Soluzione? Essere e rimanere integerrimi, imperativo per quanti aspirano a un ruolo politico o di alta amministrazione; non importa che piaccia o no. Le intercettazioni sono remunerative perché il web è spesso vettore ineludibile per le violazioni dei comandamenti, sfortunatamente non solo per il settimo.

Argomenti trattati

Approfondimenti

P
piero laporta
S
snowden

Articolo 1 di 3