DBA pronta al debutto in Borsa, la quotazione su Aim - CorCom

L'OPERAZIONE

DBA pronta al debutto in Borsa, la quotazione su Aim

Si tratta della prima società partecipata dal Fondo Italiano di Investimento ammessa sul Mercato Alternativo del Capitale. Flottante superiore al 44%

13 Dic 2017

F. Me

DBA Group pronta all’Ipo. Borsa Italiana ha emesso l’Avviso relativo all’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie della società di consulenza tecnologicasu Aim Italia (Mercato Alternativo del Capitale).

L’ammissione a quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento di 5.749.800 azioni ordinarie di cui 3.000.000 di nuova emissione, 2.000.000 poste in vendita da Fondo Italiano di Investimento e 749.800, corrispondenti a circa il 15% del collocamento, provenienti dall’esercizio dell’opzione di Over Allotment, concessa dall’azionista DB Holding.

Il prezzo di offerta, pari a 4.00 euro per azione, è stato definito dalla Società, d’intesa con il Global Coordinator Cfo Sim , in considerazione della quantità e delle caratteristiche delle manifestazioni di interesse pervenute nell’ambito del Collocamento e al fine di privilegiare una composizione del book caratterizzata dalla presenza di investitori di elevato standing.

Il controvalore del collocamento, includendo anche le azioni provenienti dall’opzione di Over Allotment, è pari a Euro 23 milioni. Il collocamento ha generato una domanda complessiva di 1,7 volte il quantitativo offerto, pervenuta da primari investitori italiani ed esteri con un’ampia diversificazione geografica.

Il capitale della società post collocamento è composta da n. 13.000.000 di azioni, di cui 11.500.000 azioni ordinarie e 1.500.000 Price Adjustment Shares non quotate. Il flottante sarà pari al 38,5% del capitale sociale della Società (ovvero il 44,2% in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe)

WHITEPAPER
Migliorare la fatturazione elettronica: vantaggi concreti da AI e ML
Dematerializzazione
Digital Transformation

La data di inizio delle negoziazioni è prevista per il 14 dicembre 2017. Per il medesimo giorno è fissato il regolamento delle azioni assegnate nell’ambito del Collocamento.

Nell’ambito dell’operazione è anche previsto un innovativo meccanismo di “aggiustamento” qualora il Gruppo non raggiunga un determinato obiettivo di redditività consolidata in termini di ebitda nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 (le c.d. Price Adjustment Shares).

“Il risultato dell’Ipo conferma la validità del nostro progetto di crescita: investitori esperti hanno dimostrato di apprezzare gli asset della nostra Società, nonché il suo programma di espansione all’estero e di consolidamento nel mercato interno – commenta Francesco De Bettin, Co-Founder di DBA Group. “Il nostro cammino prosegue senza pause nel raggiungimento degli obiettivi previsti nel nostro Piano Industriale 2017-2021. DBA Group è la prima società fra le Pmi partecipate dal Fondo Italiano di Investimento a realizzare la quotazione sul mercato Aim, entrato nel capitale sociale della società dei fratelli De Bettin nel 2011 proprio per favorirne la crescita fino a portarla sul mercato dei capitali. Fondo Italiano rimarrà un nostro importante socio anche dopo la quotazione, con una quota pari a circa il 10%, e ci continuerà ad affiancare anche in questa importante fase di sviluppo e consolidamento che ci attende”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
dba group