Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Dell rileva Compellent. Più forte il business storage

Dopo aver perso la battaglia per 3Par l’azienda Usa pronta ad acquisire per 960 milioni di dollari la società specializzata in software per la gestione dati. Abbassando la dipendenza dal mercato dei pc

13 Dic 2010

Dell, produttore a stelle e strisce di pc, acquisirà Compellent
Technologies, società specializzata in soluzioni di data storage.
L'offerta è stata fissata a 27,50 dollari per azione, con uno
sconto del 15% sul prezzo di chiusura di mercoledì scorso, per un
controvalore di circa 960 milioni di dollari.

Con questa mossa Dell abbassa la sua dipendenza dal mercato dei pc
e la avvicina alle rivali Ibm e Hewlett-Packard nelle tecnologie
come il cloud computing. La transazione dovrebbe chiudersi nei
primi mesi del 2011. L'operazione potrebbe sancire il
definitivo divorzio di Dell da Emc, con la quale la società ha un
rapporto privilegiato di special reseller.

"L'acquisizione di Compellent è conforme alla strategia
di Dell di costruire un portafoglio di soluzioni per
l'imprenditoria e di sistemi di data-storage – ha detto il
portavoce di Dell David Frink, aggiungendo che le tecnologie di
storage di Compellent sono complementari ai sistemi Dell
EqualLogic: le prime sono focalizzate maggiormente sulla
virtualizzazione dello storage, i secondi sullo storage iScsi.

Nel settore in vertiginosa crescita del data storage il numero di
takeover sta diminuendo: Dell, ma anche Hp e Ibm sono lanciate
nella corsa alla capitalizzazione dell’ondata cloud. Dell, che ha
perso la battaglia di settembre contro Hp per l’acquisizione di
3Par, dopo l’operazione Compellent potrebbe da subito guardarsi
in giro per altre società. CommVault e NetApp, secondo gli
osservatori, le prossime “prede” più appetibili.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link