Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Deludono le vendite di pc. Colpa della crisi. E dell’iPad

Gartner e Idc: nel secondo trimestre 2011 risultati al ribasso rispetto alle attese. Negli Usa si registra addirittura una flessione, tranne che per Apple, i cui Mac crescono del 15% trainati dal successo di iPhone e iPad

14 Lug 2011

La crisi economica morde le vendite globali di personal computer,
ma è anche la preferenza accordata da sempre più consumatori a
smartphone e tablet, con iPad in prima fila, a rendere meno
brillante il mercato dei Pc. Secondo l’ultimo report di Idc, i
computer distribuiti nel secondo trimestre 2011 sono aumentati del
2,6%, al di sotto dell’incremento del 2,9% previsto dalla
società di ricerche. Per Gartner i risultati sono stati ancora
più deludenti: gli analisti rilevano una crescita delle vendite
dei Pc del 2,3% rispetto a anno fa, molto meno del 6,7%
stimato.

Hewlett-Packard resta il numero uno del settore e rappresenta il
18,1% del mercato globale, in base ai dati di Idc. Dell è seconda
con il 12,9%, mentre Lenovo scala posizioni arrivando terza al
12,2%. Anche per Gartner sono questi vendor le prime tre aziende
mondiali dei Pc in termini di vendite.

“I nostri risultati preliminari continuano a evidenziare la
pressione dei prodotti concorrenti sia per i consumatori che per le
aziende e in generale una tendenza a spendere meno ”, commenta
Jay Chou, senior research analyst di Idc.

Negli Stati Uniti le vendite di Pc sono scese addirittura del 4,2%,
anche per via del calo dei prezzi dei portatili e della debolezza
della domanda da parte delle aziende, continua Idc. Si tratta di un
dato particolarmente preoccupante soprattutto se paragonato
all’incremento del 12% del secondo trimestre dell’anno scorso.
Anche la riduzione degli acquisti da parte degli enti pubblici,
alle prese con budget sempre più ristretti, ha influito sul calo
delle vendite di Pc negli Stati Uniti, aggiunge Gartner, per la
quale la flessione negli Usa è stata del 5,6%.

Fa eccezione nel quadro negativo generale la performance di Apple,
le cui vendite di computer Mac hanno beneficiato della popularità
degli altri suoi device di successo: iPhone e iPad. I computer
distribuiti dall’azienda di Cupertino sono aumentati di quasi il
15% negli Stati Uniti e oggi Apple è il terzo maggior vendor di Pc
del Paese con il 10,7% del mercato, rileva Idc. Anche per Gartner
Apple è salilta dal quinto al terzo posto sul mercato americano,
per volumi distribuiti, superando Acer e Toshiba.

In Emea i primi vendor sono invece Hp (21,4% del market share),
Acer (14,1%) e Dell (10,5%), mentre Lenovo è quinta (5,8%) dopo
Asus e Apple non entra nella top five. I volumi totali di Pc
distribuiti nel mondo sono arrivati a 84,4 milioni, secondo Idc,
mentre per Gartner le vendite globali si attestano a 85,2 milioni
nel secondo trimestre 2011.