LA SCUOLA DEL FUTURO

Didattica digitale, formazione continua dei docenti la chiave di volta

Coordinato dall’ente di ricerca Erifo e finanziato da Indire, il progetto CanVass+ mette a disposizione strumenti innovativi, compresi corsi online e software di video editor, per aggiornare le competenze

30 Lug 2020

Andrea Ranelletti

Ricercatore e Coordinatore di Progetto per Erifo

Nella complessità del mondo contemporaneo, il legame tra l’educazione e lo sviluppo professionale dei docenti e la qualità dell’apprendimento degli studenti di ogni livello si fa sempre più stretto ed evidente. Al giorno d’oggi, essere insegnante o educatore non significa trasferire nozioni lungo traiettorie unidirezionali, ma richiede una comprensione della natura processuale e multidimensionale dell’insegnamento, basata sulla condivisione d’informazioni e di strumenti per l’orientamento all’interno di una realtà tanto ricca di stimoli quanto avara di punti di riferimento.

Sottoposti a pesanti carichi lavorativi e grandi responsabilità, i docenti spesso faticano a riservare il tempo dovuto al proprio sviluppo professionale, non riuscendo a investire nelle capacità e competenze didattiche necessarie a svolgere il proprio ruolo in maniera aggiornata e coerente con le necessità dei loro studenti. Una simile realtà è particolarmente sensibile per quanto riguarda l’utilizzo di tecnologie digitali in classe: nel corso dell’ultimo decennio, è stato possibile registrare un aumento dell’uso di strumenti didattici innovativi che favoriscono l’apprendimento e l’interazione tra studenti e docenti dentro e fuori le mura scolastiche. Tuttavia, gli insegnanti con ridotte abilità digitali faticano a tener il passo con questa trasformazione, non riuscendo a trovar il tempo per aggiornare le proprie competenze e riflettere su metodologie utili per applicarle con profitto. Secondo un recente sondaggio Oecd (2019), l’uso di pratiche Ict in classe è il secondo ambito in cui gli insegnanti sentono di aver bisogno di sviluppo professionale continuo. Nei Paesi Oecd, secondo il sondaggio Talis del 2018, solo il 43% degli insegnanti sostiene di essere “molto preparato” per l’utilizzo di tecnologie didattiche in classe.

Il progetto CanVass+

Finanziato dall’Agenzia Nazionale Indire tramite fondi Erasmus+, il progetto CanVass+ (Content Audio Video Management System) pone a rimedio ad alcune di queste problematiche, sviluppando una proposta polisettoriale e transnazionale, grazie a un partenariato composto da istituti scolastici, enti di formazione, fondazioni per la ricerca provenienti da Italia, Spagna, Grecia e Romania. Coordinato da Erifo – Ente di Ricerca e Formazione, un’organizzazione basata a Roma – il progetto vede la partecipazione per l’Italia di Fondazione Mondo Digitale e dell’Iis Via Sarandì – Donato Bramante.

I prodotti

CanVass+ vuole supportare docenti e formatori nell’ottimizzare le proprie competenze digitali, fornendo loro in maniera gratuita:

  • Una ricerca e una piattaforma per la presentazione e l’esportazione di buone pratiche digitali in tutta Europa, permettendo a docenti interessati di proporre e scambiare informazioni e stimoli su come trasformare le proprie attività didattiche
  • Il video editor CanVass+ (CanVass+), un software di facile utilizzo che permetterà di creare video-lezioni multimediali per la propria classe, favorendo la partecipazione attiva di tutti gli studenti
  • Un video-corso online di quattro ore (CanVass Mooc), contenente informazioni e suggerimenti su come rafforzare le proprie competenze digitali e introdurre pratiche innovative all’interno della propria classe.

Il video editor CanVass+

360digitalskill
Autonomous & continuos learning: fornisci ai tuoi collaboratori lo strumento giusto per ripartire
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Il Software CanVass è uno strumento realizzato per consentire di creare video-lezioni in pochi semplici passaggi, sfruttando un’interfaccia intuitiva e di facile utilizzo. Il video-editor consente al docente di personalizzare le lezioni, in base alle esigenze sia del gruppo classe, che dei singoli studenti, fornendo avatar, scenari interattivi, in cui possono essere inseriti file audio, testi, immagini, box di approfondimento, ecc. Con la piattaforma CanVass+ il contenuto didattico sarà trasformato in un file video condivisibile attraverso, Youtube, Facebook, Twitter.

Il Mooc

Seguendo il Mooc CanVass+, composto da 4 unità da un’ora ciascuna, l’insegnante svilupperà maggiore confidenza con concetti e strumenti che potrà applicare nell’innovare le sue pratiche didattiche, includendo tecnologie digitali all’interno delle classi primarie e secondarie. Grazie al corso, articolato in aree tematiche che toccano temi particolarmente rilevanti per l’educazione scolastica contemporanea, il docente capirà come ampliare la propria capacità di dialogo con i suoi studenti tramite la valorizzazione dell’uso di piattaforme e dispositivi comuni, quali pc, smartphone e tablet, che risultano essere spesso fonte di distrazione per gli studenti piuttosto che d’apprendimento. Nel corso del Mooc, saranno inoltre presentate alcune delle più interessanti buone pratiche digitali individuate dal partenariato, con alcuni suggerimenti su come farle proprie, e verranno presentati idee e spunti su come usare il software CanVass+ per realizzare contenuti audio/video da utilizzare in classe.

Gli obiettivi del Mooc CanVass+ sono quindi:

  • Incrementare l’utilizzo di Tic nelle classi;
  • Aumentare il numero di docenti in grado di innovare le loro pratiche didattiche tramite Tic;
  • Rafforzare le competenze e la fiducia degli insegnanti nell’uso di Tecnologie didattiche in classe;
  • Rafforzare il profilo professionale del docente e favorire lo sviluppo professionale continuo;
  • Promuovere una cultura dell’aApprendimento rafforzato tramite tecnologie (Technology-enhanced Learning – Tel).
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5