Digital bonus per le aziende innovative - CorCom

LA PROPOSTA

Digital bonus per le aziende innovative

A lanciare l’idea il presidente Anci Piemonte, Andrea Ballarè: “Chiederemo a Governo e Regione una forma di agevolazione simile all’Art bonus: ne va del futuro del territorio e della nostra economia”

12 Ago 2016

A.S.

Un incentivo per le imprese che metteranno in cantiere investimenti per la trasformazione digitale della propria attività. A proporlo è Anci Piemonte, che immagina di poter realizzare il progetto utilizzando detrazioni di imposta ad hoc. “L’avvio del bando per la realizzazione della banda ultralarga nelle periferie – si legge in na nota dell’associazione – rappresenta un’opportunità straordinaria per il territorio e i Comuni non si faranno trovare impreparati”.

“Intendiamo chiedere a Governo e Regione una forma di agevolazione simile all’art bonus – spiega Andrea Ballarè (nella foto), presidente di Anci Piemonte – La nostra potrebbe diventare un’iniziativa di rilievo nazionale, per evitare che l’Italia diventi il fanalino di coda dell’Europa, davanti solo a Grecia, Croazia e Cipro, in altre parole ne va del futuro del territorio e della nostra economia“.

“Vogliamo evitare il ripetersi di ciò che è accaduto in passato, quando in Piemonte sono stati investiti 7 milioni di euro per portare la fibra ottica in aree semiperiferiche e poi la stessa non è mai stata accesa – prosegue riferendosi al nodo dei collegamenti tra le dorsali e le abitazioni – Per questa ragione sarà necessario un intervento di monitoraggio puntuale e costante da parte della Regione, alla quale abbiamo già chiesto un incontro per fare presenti problemi e criticità che riteniamo cruciali”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Anci Piemonte
B
banda ultralarga
G
governo