Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’INIZIATIVA

Digital transformation, Eolo premia altri 10 piccoli Comuni

Grazie al progetto “Missione Comune” arrivano a 40 le amministrazioni a cui l’operatore donerà un milione di euro per tre anni. Obiettivo: supportarne la trasformazione digitale e contribuire alla riduzione dello “Speed divide” anche nei centri di dimensioni più ridotte

07 Ago 2019

A. S.

Eolo missione comune” non si ferma nemmeno ad agosto. L’iniziativa dell’operatore specializzato in fixed wireless access, pensata per contribuire a dare una spinta propulsiva nella riduzione dello speed divide in Italia e per supportare la digital transformation anche nei piccoli Comuni. L’iniziativa è arrivata alla quarta tappa con dieci nuove amministrazioni destinataribe del finanziamento che portano a 40 il totale del Comuni vincenti.

Al primo posto dei comuni d’Italia più votati c’è Roccamonice (PE), si legge in una nota di Eolo, seguito da Villa D’Ogna (BG), Ghiffa (VB), Niella Belbo (CN), Sellero (BS), Priola (CN), Mello (SO), Casalincontrada (CH), Spigno Monferrato (AL) e Cermignano (TE).

Nei prossimi quattro mesi, spiega ancora l’operatore, cittadini e sostenitori potranno aiutare i Comuni che sono entrati in graduatoria a inizio mese ad aggiudicarsi il contributo massimo di 14.00 euro: basterà seguire le indicazioni presenti sul sito della piattaforma per supportare il comune scelto attraverso vere e proprie “Missioni social”.

Il progetto lanciato da Eolo ha come obiettivo aiutare i piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti a contrastare il crescente spopolamento, offrendo connettività e premi digitali (1 connettività omaggio per 2 anni, webcam, totem interattivi, lavagne digitali, proiettore, tablet) che possano portare anche le realtà più piccole ad innovarsi.

“Le missioni – conclude Eolo – possono essere di diverso tipo, dal pubblicare la foto dello scorcio d’alba più bello o del tramonto più mozzafiato, alla condivisione della storia con la sagra locale o con il piatto rappresentativo della cucina tipica. Ogni 15 giorni, ad inizio e metà mese, le missioni cambiano e ne vengono pubblicate di nuove”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
Eolo

Approfondimenti

D
Digital transformation
F
fixed wireless access

Articolo 1 di 2