IL PIANO

Digital transformation, la Cina investe nello sviluppo di 4.000 pmi

I ministeri dell’Industria e delle Finanze hanno varato un programma nazionale per finanziare 300 piattaforme di servizi fino al 2025. Ciascuna avrà il compito di spingere l’innovazione di almeno 10 aziende e potrà ricevere fino a 885mila dollari

18 Ago 2022

Domenico Aliperto

cina-140806124902

Il governo cinese sosterrà circa 300 piattaforme di servizi per spingere la trasformazione digitale di oltre quattromila piccole e medie imprese fino al 2025. Lo annunciano in una nota congiunta il ministero dell’Industria e della tecnologia dell’informazione e il ministero delle Finanze di Pechino.

Il piano come parte di una strategia più ampia

“Dal 2022 al 2025, il governo centrale prevede di supportare i governi locali nella realizzazione di progetti pilota di trasformazione digitale per le piccole e medie imprese”, hanno affermato i ministeri. Le piccole imprese sono il pilastro dell’economia cinese e una delle principali fonti di lavoro, ma quest’anno molte di loro sono state duramente colpite dai severi limiti legati al Covid.

WEBINAR
18 Ottobre 2022 - 15:00
Strategia Omnicanale: quanto la conosci e la usi? Sfide e strategie per essere un passo avanti
Digital Transformation
Intelligenza Artificiale

Nel solo 2022 il governo centrale prevede così di supportare circa cento piattaforme di servizi con incentivi per accelerare la digitalizzazione delle imprese. Ogni piattaforma dovrebbe aiutare almeno dieci aziende a completare la propria trasformazione digitale. L’incentivo massimo per ciascuna piattaforma non deve superare i 6 milioni di yuan (circa 885 mila dollari). Il programma si rivolgerà alle aziende in settori chiave come la produzione di parti di automobili, apparecchiature elettroniche e prodotti farmaceutici e chimici.

L’iniziativa si inserisce una strategia più ampia: la Cyberspace Administration of China alla fine del 2021 aveva affermato che il Paese raggiungerà “progressi decisivi” nella digitalizzazione entro il 2025, una trasformazione che il paese vede come una via verso un’economia più forte ed efficiente. L’economia digitale rappresenta il 39,8% del prodotto interno lordo cinese nel 2021 e ha raggiunto 45,5 trilioni di yuan, secondo la China Academy of Information and Communications.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4