LA PARTNERSHIP

Digital Transformation, Unidata e Cna Roma alleate per supportare le imprese

Il presidente dell’operatore, Renato Brunetti: “Il nuovo modello è un’occasione di crescita per le aziende nei rapporti con i clienti, per migliorare l’esperienza di lavoro dei collaboratori, sviluppare nuovi servizi e investire in progetti all’avanguardia”

06 Apr 2022

A. S.

digital-transformation

Indirizzare i modelli di business delle aziende verso nuovi progetti di trasformazione digitale: è questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione siglato da Unidata, società di telecomunicazioni, cloud e IoT e la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma.

Al centro del progetto c’è un modello di collaborazione che consentirà alle parti di sviluppare iniziative per creare una sinergia tra i progetti digitali promossi da Cna Roma e l’innovazione delle tecnologie di Unidata, per dare alle imprese associate un approccio integrato in grado di combinare conoscenze del settore di business e competenze tecnologiche. L’accordo prevede che Unidata fornisca Smart Technology su fibra Gpon, soluzioni di centralino virtuale evoluto, soluzioni di video conference per Smart Working e Telelavoro.

“Questo nuovo modello della trasformazione digitale rappresenta un’occasione di crescita per le imprese: per comprendere i bisogni dei clienti – afferma Renato Brunetti, presidente di Unidata – per migliorare l’esperienza di lavoro dei collaboratori, per essere più tempestivi nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi, per creare nuove partnership e investire in progetti all’avanguardia”.

“La digitalizzazione delle imprese è un tema centrale nella visione della Cna di Roma e per questo da tempo si adopera nello sposare partnership e servizi che possano favorire presso gli associati il più alto grado di alfabetizzazione tecnologica – aggiunge Tiziana Barone, presidente di Cna Comunicazione e Terziario Roma. Nel momento presente, se si è al di sotto di alcuni standard digitali si finisce per perdere di competitività e di uscire dal mercato. L’accordo con Unidata si pone in questa direzione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA