Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Digital Venice 2014, ecco il programma ufficiale

Pubblicati sul sito della manifestazione tutti gli appuntamenti della “settimana digitale”. Al centro, l’8 luglio, l’incontro istituzionale col premier Matteo Renzi e il commissario Ue Neelie Kroes. Attesi in laguna più di 300 tra capi di Stato, innovatori, ricercatori e aziende

10 Giu 2014

Antonello Salerno

E’ stato appena pubblicato sul sito della manifestazione il programma ufficiale di Digital Venice 2014, che si svolgerà a Venezia l’8 luglio. Si tratta del primo evento del semestre italiano di presidenza del Consiglio Ue, organizzato dal Governo Renzi con la collaborazione della direzione generale Connect della Commissione Ue. Il fatto che l’evento avrà luogo proprio all’inizio della presidenza italiana servirà per sottolineare, spiegano gli organizzatori, il fatto che il Governo italiano intenda “spingere” sull’innovazione digitale “come chiave per un sviluppo economico sostenibile e per dare impulso alla creazione di nuovi posti di lavoro”.

E’ previsto che a conclusione dell’incontro venga resa pubblica una “dichiarazione di Venezia” che il Governo italiano presenterà come punto di partenza per i lavori della seduta dedicata al digitale del Consiglio Ue.

Nella mattinata sono previsti gli interventi del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e del commissario Ue per l’Agenda digitale, Neelie Kroes, e a seguire degli altri protagonisti del digitale, in ambito pubblico e privato, a cui parteciperanno i rappresentanti dei Governi e delle più importanti aziende del settore.

Ai cinque workshop che si terranno nell’arco della giornata parteciperanno più di 300 tra innovatori, esperti, ricercatori ed esponenti delle amministrazioni pubbliche, che saranno chiamati a dare il loro contributo agli sviluppi futuri dell’Agenda digitale europea. Gli argomenti che saranno toccati durante gli incontri a tema sono l’importanza delle competenze digitali per la creazione di posti di lavoro e la crescita della competitività, l’economia digitale come punto di partenza per un nuovo sviluppo economico, le start up in Europa come potenziali motori per la crescita, il mercato unico digitale, con focus su infrastrutture, connettività e nuovi servizi, e la digitalizzazione della pubblica amministrazione.

Ma al di là dell’agenda “istituzionale” che sarà limitata all’8 luglio, Venezia in quei giorni ospiterà una vera e propria “settimana digitale”, durante la quale i protagonisti del settore organizzeranno una serie di eventi a tema. Dall’edizione estiva di InnovAction Camp all’isola della Certosa (7-12 luglio) a “GoonItalia” (7-10 luglio), il camper organizzato da Wikitalia per diffondere sul territorio le competenze digitali. Il 7 luglio Microsoft e StartUp Italia daranno vita a “Restart Europe – mettere insieme i giovani talenti per ridisegnare il futuro”. Sempre il 7 luglio il convegno di Business International che chiamerà a raccolta nella sala reffetorio del Telecom Future Center esperti da tutto il mondo per presentare le best practice internazionali sul digitale. Per concludere con il programma del 7 luglio, Netnics e Confindustria digitale organizzano un incontro per analizzare “L’agenda digitale italiana alla prova dell’esecuzione die progetti”.

L’8 luglio sarà il giorno di Google, che presenterà all’Arsenale “Eccellenze in digitale”, focalizzandosi sul made in Italy e avanzando le proprie proposte per valorizzarlo nel mondo, a partire dall’enogastronomia.

Sempre l’8 luglio The innovation group e Cisco daranno vita a un incontro sull’Internet delle cose, cercando di capire se sarà l’elemento in grado di riportare la crescita economica in Europa.

Il 9 luglio sarà la volta di Anitec e Iwa, che organizzano l‘evento “eSkills for growth”, una mattinata per confrontarsi sull’importanza delle competenze digitali per sviluppare l’imprenditorialità e dare vita a nuovi modelli di startup, che continuerà nel pomeriggio con la presentazione delle best practice a cui ispirarsi.

Sempre nel pomeriggio del 9 luglio l’”innovation evangelist” Marco Camisani Calzolari presenterà al pubblico il tema della trasformazione digitale, nell’intervento che averà un titolo evocativo: “Change or die”. Nel tardo pomeriggio l’istituto per le Politiche dell’innovazione E-Lex approfondirà in un incontro il tema degli ostacoli che spesso le leggi pongono agli innovatori del web, presentando casi e testimonianze sia dal versante degli imprenditori che da quello della PA.

Infine il 10 luglio Business international organizzerà un evento suddiviso in 4 workshop che toccheranno i punti principali dell’agenda digitale italiana: l’identità digitale, l’anagrafe unica, la fatturazione elettronica e il Cloud.

Articolo 1 di 5