Digital workplace, asse Dxc Technology-Microsoft: via alla suite progettata per il "new normal" - CorCom

LA PARTNERSHIP

Digital workplace, asse Dxc Technology-Microsoft: via alla suite progettata per il “new normal”

Le due società rafforzano la partnership strategica e danno vita alla piattaforma Dxc MyWorkStyle per la gestione delle postazioni. Salvino: “Il mondo del lavoro è cambiato per sempre, lavorare virtualmente è ormai un ‘must’ per tutte le aziende”

03 Dic 2020

Domenico Aliperto

Dxc Technology e Microsoft rafforzano la propria partnership strategica con l’obiettivo di offrire ai clienti un’esperienza di lavoro personalizzata, intelligente, sicura e moderna, che permetta di rispondere più rapidamente alle sfide aziendali e soddisfare i bisogni dei collaboratori.

Cosa prevede la nuova intesa

Il nuovo accordo tra le due società nasce per garantire una suite di servizi nell’ambito della gestione del posto di lavoro, con la possibilità per gli utenti di operare senza problemi e in sicurezza sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo. L’offerta, nello specifico, si chiama Dxc MyWorkStyle. Nell’ambito della collaborazione, Dxc apporterà la sua ampia base di clienti e la progettazione di un’ampia gamma di servizi di modern workplace, mentre entrambe le società lavoreranno per arricchire le soluzioni, sfruttando intelligenza artificiale e machine learning utilizzando informazioni raccolte da milioni di data point per creare un’esperienza di lavoro agile e moderna. La piattaforma Dxc MyWorkStyle includerà l’intera suite delle soluzioni di Redmond, tra cui Microsoft 365 e Teams, Dynamics 365 e Power Platform.

WHITEPAPER
Scopri Digital Workspace: la guida ai servizi gestiti che abilitano lo smart working!
CIO
Dematerializzazione

Dxc sarà la prima organizzazione a utilizzare il servizio di modern workplace e sta già lavorando per implementare e adottare la piattaforma Dxc MyWorkStyle creando un’esperienza di lavoro migliore per le proprie persone a livello globale.

La vision sul lavoro agile

“Siamo entusiasti del nostro servizio Modern Workplace e della nostra partnership con Microsoft”, afferma in una nota Mike Salvino, Presidente e Ceo di Dxc. “Il mondo del lavoro è cambiato per sempre e lavorare virtualmente è ormai un ‘must’ per tutte le aziende. Questa è una grande opportunità per i clienti di Microsoft e di Dxc per supportare i propri dipendenti a lavorare senza interruzioni, offrendo loro un’esperienza di lavoro agile e moderna che consenta di essere più produttivi, più coinvolti e più vicini ai propri colleghi . Mentre esploravamo alternative strategiche negli ultimi mesi, ci siamo resi conto che mantenere questo business ci dava la possibilità di definire il futuro del modo di lavorare e di creare enorme valore per i nostri clienti e le nostre persone”.

In qualità di più grande fornitore al mondo di servizi workplace, Dxc supporta più di mille clienti in 67 paesi. L’azienda gestisce oltre 7,2 milioni di dispositivi e 1,3 milioni di virtual desktop, pari al doppio di quelli gestiti dal secondo concorrente. Dxc gestisce, inoltre, oltre 8,2 milioni di postazioni Microsoft Office 365 e Teams, e risponde a oltre 40 milioni di richieste di supporto ogni anno in 56 lingue.

“I grandi clienti stanno accelerando l’implementazione di servizi cloud per migliorare la employee experience, aumentare l’efficacia dei processi decisionali grazie all’uso intelligente dei dati, e coinvolgere i clienti con nuove modalità”, aggiunge Judson Althoff, Worldwide Vice President Commercial Business di Microsoft. “Siamo entusiasti della nostra migliore collaborazione con Dxc che aiuterà i clienti a far evolvere le proprie strategie cloud e realizzare con successo la trasformazione del proprio business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA