Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Digitale contro la violenza di genere, via alla call for solutions

Il bando si rivolge a innovatori, startup e associazioni interessati allo sviluppo di prodotti o prototipi per l’empowerment femminile. In campo la Fondazione Brodolini. Ecco come partecipare

13 Feb 2019

F. Me

Nuove tecnologie, prodotti o prototipi sviluppati in chiave di empowerment femminile volti a prevenire e combattere la violenza contro le donne attraverso la promozione di comportamenti positivi e l’innovazione sociale. E’ questo l’obiettivo della call for solutions lanciata dalla Fondazione Giacomo Brodolini e l’agenzia di comunicazione Cultura Lavoro.

Sostenuto dal Dipartimento Pari Opportunità di Palazzo Chigi, il bando si rivolge a startup, imprenditori e associazioni. L’inziativa fa parte del progetto “Libere: tecnologie innovative per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne”.

Le tecnologie innovative a impatto sociale devono essere mirate a modificare alcuni comportamenti – spiega la Fondazione – Ridurre l’isolamento delle donne vittime di violenza attivando percorsi di ascolto e attenzione, e rafforzare l’autonomia e la capacità di reazione delle donne fornendo loro strumenti utili in caso di violenza”.

La partecipazione alla call è gratuita, il primo classificato riceverà un premio di 3mila euro. I progetti classificati saranno, inoltre, esibiti in una mostra itinerante a Milano e Modena per presentare le soluzioni tecnologiche innovative a studenti universitari e delle scuole superiori, docenti, amministratori locali e alla cittadinanza.

“La mostra sarà accompagnata da una serie di attività, come seminari e workshop, con lo scopo di sensibilizzare i partecipanti a impegnarsi per costruire un mondo libero dalla violenza di genere, cercando soluzioni innovative che possano aiutarli a realizzarlo” prosegue la Fondazione.

Le iscrizioni si chiudono l’11 aprile 2019.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
digitale
D
donne
V
violenza di genere

Articolo 1 di 5