Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SOLUZIONE

Digitale contro l’autismo, arriva la app “Wall off life”

Sviluppata da Sopra Steria, in collaborazione con la onlus “I Corrieri dell’Oasi”, supporta i ragazzi con disturbi dello spettro autistico in una serie di attività quotidiane, come fare la spesa

03 Apr 2019

In occasione della XII Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’Autismo, Sopra Steria presenta “Wall off Life”, la soluzione sviluppata insieme alla società cooperativa sociale “I Corrieri dell’Oasi” Onlus di Enna per supportare i ragazzi con disturbi dello spettro autistico in una serie di attività quotidiane, come fare la spesa.

Il progetto, al quale Sopra Steria ha dedicato per circa un anno un incontro a settimana – dall’analisi funzionale, all’analisi tecnica, al vero e proprio sviluppo dell’app, fino alla fase di test – e a cui i volontari hanno contribuito con ulteriori ore del proprio tempo libero, ha portato alla realizzazione di un’applicazione in grado di simulare diverse ambientazioni e scene di vita quotidiana.

La prima di queste, ad esempio, ricrea l’ambiente di un supermercato nel quale l’utente deve svolgere tutta una serie di azioni come l’identificazione dei prodotti giusti a partire da una lista assegnata, la scelta, il pagamento. In alternativa, al ragazzo può essere richiesto di preparare il proprio zainetto o di compiere una serie di attività che richiedano l’impiego di abilità sociali e problem solving, per permettergli di raggiungere l’autonomia e l’indipendenza nella gestione della propria vita quotidiana.

“Utilizzando l’applicazione attraverso Kinect – spiega Stefania Pompili, Amministratore Delegato di Sopra Steria – i ragazzi con disturbi dello spettro autistico potranno allenarsi a compiere tutte le azioni richieste, mentre lo staff medico potrà monitorare i progressi attraverso gli strumenti da amministratori dell’app stessa. Siamo orgogliosi di poter mettere il nostro lavoro e le nostre competenze a disposizione di iniziative di questo tipo, che testimoniano l’impegno di Sopra Steria in materia di responsabilità e inclusione sociale e che speriamo davvero possano contribuire a promuovere una più forte consapevolezza su temi come l’accessibilità per le persone affette da disabilità fisiche o intellettive”.

“Nonostante i disturbi dello spettro autistico oggi siano più conosciuti e compresi rispetto al passato, a volte ancora si tende a non pensare come alcune attività quotidiane e apparentemente banali possano invece risultare complesse per una persona autistica – chiarisce Simonetta Panerai, direttore della Onlus I Corrieri dell’Oasi – Grazie all’app Wall of Life, sviluppata da Sopra Steria, tutti gli elementi di difficoltà possono essere riconosciuti e affrontati gradualmente, fino a permettere di gestire autonomamente e con una maggiore sicurezza le situazioni di vita quotidiana”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
autismo
S
sopra steria

Articolo 1 di 4