E-payment, via alla prima transazione Europa-Cina in meno di 10 secondi - CorCom

BANCHE

E-payment, via alla prima transazione Europa-Cina in meno di 10 secondi

L’operazione cross-border è stata realizzata da Intesa Sanpaolo per conto del gruppo Candy verso una filiale di Bank of China di Pechino. Il servizio sarà a disposizione degli utenti dal primo trimestre 2017. Dal 22 maggio conferme di pagamento disponibili in tempo reale tramite il cloud

27 Dic 2016

A.S.

Primi pagamenti cross border realizzati dall’Italia verso la Cina: a portare a termine il servizio, che sarà a disposizione degli utenti dal primo trimestre 2017, è stata Intesa Sanpaolo per conto di Candy, utilizzando la tecnologia Swift Gpi, il nuovo sistema di pagamenti presentato lo scorso settembre al Sibos di Ginevra (Svizzera).

Nel dettaglio, si è trattato di due pagamenti cross-border effettuati dalla banca per conto del gruppo Candy verso una filiale della Bank of China a Pechino. L’operazione, si legge in una nota di Intesa Sanpaolo, ha richiesto meno di 10 secondi, al netto dei controlli di legge, e la ricevuta di ritorno è stata confermata dopo soli 8 minuti. Dal 22 maggio, inoltre, le conferme di pagamento saranno disponibili alle banche in tempo reale attraverso la tecnologia Cloud. Pertanto, i clienti potranno monitorare l’esito dei loro pagamenti direttamente dal portale electronic banking di Intesa Sanpaolo.

Swift Gpi è stato progettato per migliorare in modo significativo l’esperienza del cliente nell’utilizzo dei servizi offerti da banche corrispondenti aumentando velocità, trasparenza e monitoraggio end-to-end dei pagamenti internazionali. In particolare, prosegue la nota, questo consentirà ai clienti di Intesa Sanpaolo di effettuare pagamenti internazionali veloci (anche nello stesso giorno, fuso orario permettendo), chiari e, soprattutto, tracciabili, permettendo loro di conoscere lo stato delle loro transazioni in qualsiasi momento.

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

Più di 80 banche in tutto il mondo parteciperanno al progetto, che oggi rappresentano più del 71% dei messaggi di pagamento SwiftT cross-border. “Nell’era della globalizzazione questo nuovo servizio di pagamento ultra veloce rappresenta un valido supporto per tutte le aziende che hanno i propri business in tutto il mondo”, commenta Marco Tagliapietra, Cfo del Gruppo Candy.

“Per il servizio Swift Gpi abbiamo riscontrato grande interesse da parte delle aziende e presto diventerà una realtà già nel primo trimestre del 2017 e crescerà nel corso dell’anno con l’ingresso progressivo delle banche aderenti”, conclude Stefano Favale, responsabile della direzione Global Transaction Banking del gruppo Intesa Sanpaolo.