eTaxi, ora le corse si pagano (anche) in Bitcoin - CorCom

MOBILITA'

eTaxi, ora le corse si pagano (anche) in Bitcoin

Per le vetture sarà possibile accettare i pagamenti con la principale criptomoneta grazie alla partnership siglata con Future’s Value, società specializzata in blockchain. Prossimo passo l’estensione del servizio a Ethereum, Litecoin e Dash

18 Gen 2021

Accettare i pagamenti in bitcoin – e in prospettiva anche nelle altre criptovalute – per le corse in taxi. E’ questo lo scopo della partnership che eTaxi (RadioTaxi 02 5353), sigla che conta su un servizio attivo su tutto il territorio nazionale, e Future’s Value, società specializzata in blockchain, cryptoasset e finanza decentralizzata. “Al momento – si legge in una nota – il servizio è disponibile solo in abbonamento, ma, a breve, sarà possibile pagare in Bitcoin anche senza abbonamento e saranno accettate altre criptomonete come Ethereum, Litecoin e Dash: i clienti  potranno utilizzare le proprie crypto per pagare il taxi, scansionando un semplice QR Code da un App dedicata.

“La clientela internazionale ha già richiesto in passato di poter pagare in Bitcoin, specie sulla piazza di Milano – sottolinea Antonio Catanzaro, presidente di eTaxi – Noi cerchiamo di seguire sempre l’innovazione tecnologica, che contraddistingue la nostra sigla ed abbiamo ritenuto importante permettere ai nostri clienti di pagare in Bitcoin e, nel futuro, in altre cryptocurrency”.

“Per noi è una grande opportunità supportare eTaxi in questo viaggio nel mondo della Blockchain e dei Cryptoasset – afferma Pasquale Sorgentone, fondatore di Future’s Value –  Il nostro coinvolgimento sarà legato alla formazione, al coaching operativo ed all’evoluzione della loro piattaforma di pagamento crypto, utilizzando il  nostro software Crypto Payment System”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA