LOGISTICA

Amazon: a Chieti l’hub in cui robot e dipendenti lavorano fianco a fianco

Operativo il nuovo centro di distribuzione di San Salvo, dotato della tecnologia Robotics, una innovazione introdotta per supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino, con un’attenzione alla salute e al benessere delle persone. Previsti mille posti di lavoro in tre anni

02 Ago 2022

Veronica Balocco

Amazon Logistics_4

Arricchito della tecnologia Amazon Robotics, una innovazione introdotta per supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino, con un’attenzione alla salute e al benessere dei dipendenti, è da oggi ufficialmente operativo il nuovo centro di distribuzione Amazon di San Salvo, in provincia di Chieti, il decimo in Italia. Una struttura che – si sottolinea dal colosso dell’ecommerce – prevede la creazione di 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato entro i prossimi tre anni.

Il centro di San Salvo è infatti quello che viene definito centro di distribuzione robotico: qui sono i robot a portare gli scaffali verso le postazioni di lavoro per consentire agli operatori di svolgere il proprio lavoro. I dipendenti – si sottolinea – sono assunti al quinto livello del Contratto nazionale del trasporto e della logistica con un salario d’ingresso tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni oltre a opportunità come il programma Career choice che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali, per un importo fino a euro 8.000 in quattro anni.

Grande attenzione al risparmio energetico

Nella realizzazione del nuovo centro è stata posta grande attenzione al risparmio energetico: l’impianto di riscaldamento, la ventilazione e l’aria condizionata degli ambienti sono gestiti da un sistema intelligente per l’utilizzo e la manutenzione dell’immobile in grado di offrire condizioni di lavoro confortevoli e, allo stesso tempo, ridurre i consumi energetici. L’edificio è inoltre dotato di pannelli solari e i dipendenti potranno usufruire di postazioni di ricarica per veicoli elettrici e parcheggi per biciclette. Amazon – maggiore acquirente di energia rinnovabile al mondo e in Europa – ricorda il proprio impegno verso l’impiego del 100% di energia rinnovabile in tutte le proprie attività entro il 2025.

WHITEPAPER
Conquistare il consumatore cinese sui social: le sfide
Marketing
Retail

Il sito di San Salvo è la seconda struttura aperta da Amazon in Abruzzo dopo il deposito di smistamento di San Giovanni Teatino in provincia di Chieti, entrato in attività nel 2020. Come ricorda Lorenzo Barbo, responsabile di Amazon Italia Logistica, “abbiamo investito molto in questi dieci anni, raggiungendo oltre 14.000 dipendenti a tempo indeterminato a cui se ne aggiungeranno altri 3.000 entro la fine dell’anno in circa 60 siti in tutto il Paese. Grazie al dialogo costante e costruttivo con le istituzioni locali, cerchiamo sempre di individuare iniziative che possano dare un supporto concreto al territorio. Questa volta siamo felici di sostenere la comunità locale con la donazione di un parco giochi inclusivo a San Salvo”. 

Punto di svolta per la crescita del territorio

”Questa nuova apertura – ha commentato Marco Marsilio, presidente Regione Abruzzo – rappresenta un punto di svolta per le politiche occupazionali e per la crescita economica del territorio, per il rilancio di un’area che dalla presenza di grandi industrie ha avuto nei decenni scorsi la spinta decisiva per crescere. Non c’è dubbio che in tutto l’Abruzzo e in particolare nella provincia di Chieti, la presenza di queste grandi aziende ha anche aiutato a salvare le aree interne perché molti hanno potuto continuare a vivere nei loro paesi all’interno del territorio avendo a pochi km di distanza un’occupazione sicura e questo ha contribuito a mantenere un equilibrio importante”.

Per il presidente della Provincia Francesco Menna, Chieti si conferma “una provincia competitiva, che attrae imprese e dà risposte dal punto di vista delle infrastrutture, dell’agenda rifiuti, della digitalizzazione, della sicurezza, della salute”.  ”Se le istituzioni lavorano insieme e per il bene del territorio, i risultati si ottengono e oggi ne abbiamo una dimostrazione concreta” ha dichiarato la sindaca di San Salvo, Emanuela de Nicolis. ”Oggi questo polo logistico diventa una realtà attrattiva per il nostro territorio, non solo ha comportato una riqualificazione dell’area urbana, ma rappresenta insieme un traguardo e un punto di partenza per la crescita occupazionale che riguarderà l’intero territorio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

C
centro di distribuzione
E
ecommerce
H
hub logistico

Articolo 1 di 5