STRATEGIE

Amazon rilancia su Prime: hub vicini alle città per consegne più veloci

Negli Usa il colosso dell’e-commerce amplia la sua rete di centri di logistica. Phoenix, Philadelphia, Dallas e Orlando i centri coinvolti nel piano

04 Mar 2020

Antonio Dini

Same-day delivery. L’obiettivo sono le consegne in giornata. Per raggiungerlo, Amazon sta creando una nuova rete di magazzini e centri di logistica vicini alle grandi città americane, in maniera tale che vengano tagliati il più possibile i tempi di consegna.  L’azienda ha infatti annunciato tempi di consegna in giornata ampliati sulla sua offerta in varie città americane: Phoenix, Philadelphia, Dallas e Orlando, dove adesso, a seconda dell’orario dell’ordine, la consegna è garantita lo stesso giorno anche se in momenti diversi della giornata.

L’iniziativa fa parte di un più ampio piano dell’azienda per continuare a mantenere il suo vantaggio nel settore delle vendite online, superando l’offerta da parte della concorrenza di consegne gratuite in due giorni, in maniera tale che i clienti di Amazon rimangano fedeli al suo club Prime, il servizio che negli Usa costa 119 dollari all’anno ed offre anche altri funzionalità (tra le quali il servizio di televisione in streaming Prime Video).

Amazon offre da tempo il servizio Prime Now, disponibile anche in alcune città italiane, che permette la consegna di alcuni beni di consumo, tra i quali i prodotti alimentari freschi oltre a più di 20mila oggetti. Adesso, ha detto alla stampa Usa Jon Alexander, responsabile della “delivery experience” di Amazon, le e consegne nella categoria “same-day” offrono più di 100mila tipi diversi di prodotti garantiti: dai caricabatteria del telefono al cibo per cani, tutto in meno di cinque ore. Questo grazie alla nuova rete di centri di logistica e magazzini che stanno aprendo vicino alle città Usa dove avviene il lancio del servizio.

WHITEPAPER
Punti vendita: cosa significa oggi “vendere” e come farlo al meglio?
Fashion
Marketing

Per fare un paragone sulla scala sulla quale si muove l’azienda, il servizio Prime offre la consegna in due giorni (o meno) di circa 100 milioni di tipi di prodotti diversi. “Una selezione più ristretta di prodotti – ha detto Alexander – ci permette di creare questi centri di logistica più vicini ai nostri clienti”. Altri tre milioni di prodotti, circa, passeranno attraverso questi stessi magazzini nel loro percorso per la consegna in giornata.

Il nuovo formato permette di combinare l’immagazzinamento, prelievo e impacchettamento nello stesso centro che adesso è capace di gestire anche le altre funzioni di ordinamento e avvio della consegna. Rispetto ai centri tradizionali di Amazon, che sono di solito più lontani dal centro delle città e hanno un inventario più ampio, i nuovi magazzini hanno circa un decimo delle dimensioni, con una superficie di circa 30mila metri quadri. Amazon sostiene che i ridotti tempi di consegna permettono anche di ridurre sensibilmente le emissioni di carbonio.

Le nuove strutture sono altamente automatizzate e utilizzano le stesse “drive unit” che vengono utilizzate nei centri di logistica dell’azienda. Queste sono dei piccoli robot che possono muoversi tra gli scaffali del magazzino e portare gli oggetti richiesti ai singoli operatori che stanno gestendo l’ordine. Amazon ha dichiarato che ognuno dei nuovi magazzini creerà centinaia di nuovi posti di lavoro a tempo pieno e part time.
Amazon, ha detto Alexander, annuncerà più avanti altre città che partecipano al nuovo progetto di consegna in giornata. Non è stato annunciata alcuna tempistica per le consegne in giornata nel resto dei mercati dove è presente Amazon, Italia inclusa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

A
Amazon Prime
E
e-commerce

Articolo 1 di 5