Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL REPORT

Boom dell’e-commerce nelle piccole città italiane: il Sud traina la crescita

Nel 2018 il 65% dei nuovi iscritti su eBay risiede nei centri medio-piccoli. Il primato va alla Campania, con il 25% di retailer, seguita da Lombardia (11%) e Sicilia (8%)

13 Feb 2019

L’e-commerce è un fenomeno che si sta diffondendo sempre più capillarmente, soprattutto tra le piccole città italiane. A fotografare la situazione, dati interni eBay che testimoniano come, nel 2018, il 65% delle nuove aziende che hanno deciso di aprirsi al mercato online attraverso la piattaforma provenga proprio da città medio-piccole.

Numeri che confermano come l’e-commerce sia sempre di più visto da chi vive nei piccoli centri come un modo semplice e immediato per aprirsi al mondo, superando le barriere geografiche che spesso ostacolano chi vive lontano dalle grandi città.

Il primato per numero di iscritti provenienti da piccoli centri va alla Campania, con il 25% di nuovi venditori, seguita da Lombardia (11%) e Sicilia (8%). In generale, tutto il Sud Italia ha visto un vero e proprio boom di nuovi venditori da piccole città, con il 50% di nuove attività su eBay di venditori da Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria. Il 2018 conferma quindi l’e-commerce come un’ottima opportunità per quei territori in cui l’impresa tradizionale stenta a decollare.

I venditori che hanno aperto un negozio su eBay nel 2018 hanno pubblicato in un anno quasi 8 milioni di inserzioni, raggiungendo in modo semplice e immediato gli oltre 179 milioni di acquirenti attivi nel mondo che acquistano attraverso la piattaforma.

Quali sono i settori su cui hanno puntato questi nuovi imprenditori digitali? Il 23% ha deciso di investire nel settore casa & giardino, seguito dal 21% che ha scelto l’elettronica di consumo e dal 20% che ha invece puntato sulla moda.

“Il 2018 ci rimanda l’immagine di un’Italia che vede sempre di più nell’eCommerce un acceleratore di business che va oltre le tradizionali distinzioni tra grandi centri urbani e piccoli comuni. È un segno di come le innovazioni digitali possano aiutare a rilanciare un grande patrimonio italiano come quello dei piccoli centri – spiega Susana Voces, General Manager di eBay in Italia e Spagna – Oggi eBay in Italia conta oltre 35.000 venditori e quasi 7 su 10 di questi esportano i loro prodotti, numeri che testimoniano come il mercato online possa essere davvero un valido alleato per le Pmi italiane”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
e-commerce
E
ebay

Articolo 1 di 3