LA PARTNERSHIP

E-commerce, asse Ebay-Confcommercio per spingere le Pmi italiane

Via a un corso di formazione online e alla messa a disposizione di una serie di strumenti e promozioni che faciliteranno l’ingresso delle piccole aziende sulla piattaforma per favorire la digital transformation

11 Giu 2020

Domenico Aliperto

Ebay e Confcommercio uniscono le forze per supportare le Pmi italiane, facilitandone l’accesso al mercato digitale e aiutandole a cogliere tutte le opportunità dell’eCommerce. Stando a quanto si legge in una nota diramata congiuntamente, le due aziende metteranno a disposizione degli associati alla Confederazione un corso di formazione online dedicato, per scoprire come aprire con successo un negozio su Ebay e operare in modo efficace nell’eCommerce. Il percorso, della durata di nove ore e tenuto da un esperto, prevede inoltre la possibilità di avere accesso a due settimane di esercitazioni pratiche, beneficiando del supporto esclusivo via mail di un assistente Ebay. Le imprese associate a Confcommercio potranno, dunque, usufruire dell’offerta e iniziare a vendere online registrandosi su un’apposita pagina a loro riservata.

La partnership nel dettaglio

Grazie alla partnership tra Confcommercio ed Ebay, le Pmi potranno avere accesso ad un bacino di oltre 174 milioni di acquirenti a livello globale, di cui oltre cinque milioni in Italia, unendosi alle oltre 35 mila imprese italiane che già operano ed esportano in tutto il mondo attraverso il marketplace. Numeri che continuano a salire grazie alla sempre maggior propensione delle aziende ad affidarsi all’online: basti pensare – si legge nella nota – che, nel solo mese di marzo, i venditori professionali su Ebay sono cresciuti del 40% rispetto allo stesso mese del 2019. Oltre al programma di formazione, Ebay e Confcommercio propongono una serie di promozioni speciali per accedere alle opportunità del mercato digitale in modo facile e ancora più conveniente.

Per le imprese associate alla Confederazione che vogliono aprire un negozio sul marketplace, Ebay offre 12 mesi gratuiti per il negozio standard e 6 mesi gratuiti per il negozio Premium, mentre le imprese che entreranno nella piattaforma entro il 30 giugno non avranno commissioni sugli articoli venduti per tre mesi. Gli associati già presenti su Ebay potranno inoltre usufruire di un ticket di supporto gratuito da parte del team Ebay su come operare al meglio nell’online.

Per Confcommercio “l’intesa con Ebay prosegue nel solco della collaborazione, già intrapresa da alcuni anni, tra le due organizzazioni per la realizzazione di iniziative che possano aiutare le imprese associate alla Confederazione a trovare nell’evoluzione digitale e nella vendita online una forza innovativa, un nuovo impulso alla propria attività, una nuova opportunità di sbocco. Ferma restando l’inestimabile valenza anche culturale e sociale del commercio tradizionale per le nostre comunità, le nostre città e i nostri borghi, la strada per la digitalizzazione delle imprese, in un’ottica di multicanalità e di integrazione tra commercio fisico e commercio elettronico, è ancora lunga. Infatti, in Italia il 36% dei negozi non ha un proprio sito web e nel 2019 solo il 20% ha provato l’e-commerce“.

Sara Cendaroni, Sales Director Italia di Ebay, afferma: “Siamo estremamente orgogliosi di questo percorso al fianco di Confcommercio, che ringraziamo per aver creduto fin da subito nel progetto. Essere partner delle Pmi è da sempre la nostra missione, ma mai come in questo momento sentiamo forte il bisogno di fare ancora di più la nostra parte nell’offrire alle imprese tutti gli strumenti per poter far crescere il loro business. L’eCommerce ha dimostrato di essere uno strumento fondamentale per supportare i negozi fisici, generando opportunità che hanno permesso loro di continuare ad operare: oggi possiamo infatti parlare di ‘Commerce’ come di un’integrazione virtuosa tra attività fisiche e negozi online. Grazie anche alle numerose iniziative con Confcommercio, continueremo a mettere la nostra grande esperienza e il nostro modello di business al servizio delle aziende, nella convinzione che sia la strada giusta per aiutarle ad avere successo e per alimentare, di conseguenza, quel rilancio economico di cui i nostri territori hanno tanto bisogno”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5