E-commerce, un'azienda su tre teme "crash" nel Black Friday - CorCom

LA RICERCA

E-commerce, un’azienda su tre teme “crash” nel Black Friday

Secondo un report Contentsquare 7 su 10 preoccupate per eventuali problemi tecnici e il 50% non si sente pronto

30 Set 2021

A. S.

La metà dei responsabili dell’e-commerce nelle aziende non si sente pronto ad affrontare i grandi appuntamenti dello shopping all’orizzonte, il Black Friday e il periodo natalizio, mentre il 70% teme che con il picco richieste da parte degli utenti possano presentarsi problemi tecnici. Più in generale, il 37% del campione è in ansia soprattutto pensando alle festività di fine anno. Sono le evidenze di un recente report realizzato da ContentSquare, società specializzata in experience analytics, che ha sottoposto il proprio questionario a una platea di più di 300 aziende tra Europa e Usa.

Tra i dati più interessanti restituiti dalla fotografia scattata da ContentSquare c’è il fatto che spesso la tecnologia venga percepita – più che come uno strumento di innovazione e di semplificazione del lavoro – come una fonte di frustrazione. Tutto questo nonostante molti retailer abbiano recentemente investito con decisione su soluzioni che siano in grado di rendere più semplice ed efficiente.

Così Il 36% degli intervistati teme di non essere in grado di rilevare tempestivamente gli eventuali problemi che si verifichino sul proprio sito o sull’app aziendale, e per il 34% l’incubo ricorrente è che questi possano andare in crash, bloccando le vendite online proprio nei periodi in cui generalmente i numeri dello shopping sono più alti.

Per un intervistato su quattro la cosa migliore da fare per arginare questi timori sarebbe prepararsi con un adeguato anticipo, anche se soltanto il 7% segue una strategia bene definita e il 45% a oggi non ha iniziato a prepararsi per questi appuntamenti. Passando alle tecnologie, quella più promettente in ambito e-commerce è – secondo il 34% del campione – l’intelligenza artificiale, che può avere una grande utilità per rendere più semplice, veloce e soddisfacente la user experience.

Questo perché riuscire a comprendere i comportamenti dei propri potenziali clienti e poter accedere a insight dettagliati può rivelarsi estremamente utile per migliorare le performance degli e-retailer e per coinvolgere al meglio i potenziali clienti.

“Il Black Friday e la stagione dello shopping natalizio sono periodi dell’anno strategici per i retailer – commenta Niki Hall, Cmo di Contentsquare – e il settore nel suo complesso è sottoposto a una forte pressione per riprendersi a seguito delle grandi difficoltà affrontate a causa dell’emergenza sanitaria. Ciò rappresenta un’arma a doppio taglio: il raggiungimento delle performance e degli obiettivi di fatturato sono fattori chiave, ma a livello pratico, è necessario impegnarsi affinché chi è coinvolto in queste sfide possa avvalersi del miglior supporto possibile, sia dal punto di vista tecnico e operativo che da quello umano”.

“Che si tratti di eseguire in anticipo test A/B sulle soluzioni UX, di assicurarsi che il processo di checkout sia il più fluido e lineare possibile, o di controllare le performance di velocità del sito – conclude Hall – la verifica e l’ottimizzazione di questi parametri prima del picco di vendite consentirà di affrontare al meglio i periodi più intensi, raggiungendo senza eccessivo stress gli obiettivi prefissati”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3