MADE IN ITALY DAYS

E-commerce, Di Maio: “6mila pmi italiane vendono all’estero grazie ai marketplace”

Il titolare della Farnesina: “Sottoscritti finora 33 contratti in altrettanti Paesi”. La country manager di Amazon Mariangela Marseglia: “Le esportazioni delle Pmi raddoppieranno entro il 2025”. Il presidente Ice Carlo Ferro: “Grande salto, ora puntare alla media Ue”

30 Mag 2022

Antonello Salerno

luigi-di-maio-2

“Ad oggi sono 33 i contratti sottoscritti, che consentono a circa 6mila aziende italiane di essere presenti in 33 Paesi attraverso piattaforme di marketplace”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio all’evento di presentazione dei “Made in Italy days”, che “si inseriscono – spiega il titolare della Farnesina – nel solco del pilastro del Patto per l’export dedicato all’e-commerce, e della serie di accordi siglati da Ice Agenzia con i principali marketplace globali, tra cui Amazon, per favorire l’accesso delle imprese italiane, a condizioni agevolate, alle piattaforme di commercio elettronico”.

Grazie ai ‘Made in Italy Days’ di Amazon, le imprese italiane beneficeranno di una vetrina virtuale dedicata al Made in Italy, visibile in Italia e in altri sette principali mercati di sbocco dell’export italiano”, in Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone ed Emirati Arabi Uniti, prosegue Di Maio, che precisa come l’azione della Farnesina a sostegno all’internazionalizzazione e dell’export italiani si fondi sulla creazione di spazi di dialogo tra istituzioni e sistema imprenditoriale, nella convinzione che la diplomazia economica sia una priorità, a maggior ragione in un momento come quello attuale caratterizzato dalla grave crisi internazionale causata dall’aggressione russa in Ucraina.

All’evento di lancio dei Made in Italy Days erano presenti insieme a Luigi Di Maio anche il Presidente di Agenzia Ice, Carlo Ferro, e Mariangela Marseglia, il Vp di Amazon e country manager per Italia e Spagna. L’iniziativa prevede che nei sette mercati esteri in cui è attiva lapartnership con Amazon sarà aperta dal 30 maggio al 2 giugno, in concomitanza con le celebrazioni per la Festa della Repubblica, una speciale finestra promozionale. Dal canto suo Amazon ha annunciato la propra adesione a “Be IT”, la campagna di nation branding a sostegno del Made in Italy promossa dalla Farnesina in collaborazione con Agenzia Ice.

Made in Italy Days, tappa a Washington

Di Maio ha in programma di seguire personalmente un altro momento dei Made in Itay Days negli Stati Uniti, con un appuntamento speciale all’ambasciata d’Italia a Washington in concomitanza con la celebrazione della Festa della Repubblica: “In quella occasione – spiega il ministro – selezionate piccole e medie imprese italiane, grazie alla collaborazione assicurata da Amazon, esporranno i loro prodotti più iconici, racconteranno le loro storie e i loro valori di fronte a un pubblico internazionale, nella cornice istituzionale del 2 giugno”.

WHITEPAPER
Clienti soddisfatti e fidelizzati? Ecco come fare un e-commerce di successo!
Big Data
Marketing

Carlo Ferro: “Transizione verso il digitale è necessità ineludibile per le Pmi”

La transizione verso il digitale non è solo uno dei trend della ripartenza post Covid, ma anche una necessità ineludibile per tutte le Pmi italiane – spiega afferma Carlo Ferro – Noi di Ice accompagniamo le imprese in questo percorso verso ciò che io chiamo ascensore digitale. Sotto la guida del Maeci, e nell’ambito del Patto per l’Export, abbiamo rinnovato e potenziato la nostra attività attraverso 19 nuove azioni che tre anni fa non c’erano, 11 delle quali dedicate proprio a un ammodernamento in chiave digitale sia dell’Agenzia stessa, con l’inserimento di un team di 30 esperti digitali, sia dei servizi. Per quanto riguarda l’e-commerce, abbiamo all’attivo 33 accordi B2C e B2B, vere e proprie vetrine del Made in Italy, in tutto il mondo a cui partecipano 7100 Pmi italiane. E la collaborazione con Amazon, una delle prime avviate nel 2019, rientra in questa strategia per aiutare le nostre imprese a vincere la sfida dei mercati”. “Le aziende italiane che vendono online nel 2012 erano il 4%, oggi sono arrivate al 13%, un bel salto – conclude Ferro – Però la media dell’UE è del 18%. Se prendiamo la Spagna, per prendere un paese comparabile, nello stesso periodo si è arrivati al 26%. L’e-commerce sarà una grande opportunità per la diversificazione su nuovi mercati, particolarmente per quelle imprese che oggi trovano delle opportunità di mercato alle quali erano abituate che strutturalmente cambieranno”.

Mariangela Marseglia: “Possiamo contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Pnrr”

“Siamo entusiasti di annunciare oggi pubblicamente il nostro ulteriore impegno a sostegno delle piccole e medie imprese italiane – afferma Mariangela Marseglia – Siamo consapevoli che, attraverso il nostro impatto a livello nazionale, possiamo contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Pnrr. Ringrazio tutti coloro che hanno accolto questa iniziativa, è un segnale importante: solo grazie alla sinergia e alla costante collaborazione tra pubblico e privato potremo costruire insieme un futuro ricco di opportunità per l’intera economia italiana, a beneficio di tutta la società. Per Amazon, valorizzare il Made in Italy nel mondo rappresenta un elemento chiave. Grazie alla preziosa collaborazione con Ice, oggi sono 4.500 le piccole e medie imprese ed i piccoli produttori presenti sulla Vetrina Made in Italy di Amazon.it, con più di 1 milione di prodotti disponibili in tutto il mondo. Questi dati confermano che è necessario continuare in questa direzione attraverso azioni concrete e concertate, come l’evento Made in Italy Days”. “l nostro impegno – conclude Marseglia – è quello di raddoppiare l’export delle Pmi italiane entro il 2025 e portarlo a 1,2 miliardi di fatturato, questo per contribuire ulteriormente alla crescita già significativa che sta avvenendo l’export. Un obiettivo ambizioso ma realistico continuando a lavorare insieme in una sinergia molto forte tra pubblico e privato”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3