Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-COMMERCE

L’Antitrust sospende le vendite del sito shoppati.it

Secondo l’Autorità le pratiche “buy and share” praticate dal sito possono funzionare “solo in caso di una loro continua e rapida espansione, ossia in presenza di condizioni del tutto particolari e aleatorie che ne evidenziano la natura gravemente scorretta”

05 Nov 2019

F. Me

Sospensione alle vendite del sito shoppati.it. L’Antitrust ha adottato un provvedimento cautelare nei confronti della società Oobs Srld operante nel settore della vendita online attraverso il sito shoppati.it. In particolare, l’operatore commercializza apparecchiature elettroniche secondo la modalità del c.d. buy and share in base alla quale i consumatori sono invitati ad acquistare i beni ad un prezzo particolarmente scontato, aderendo ad una specifica lista, e poi, per ottenere il bene prescelto, attendere che altri effettuino un analogo acquisto fino alla completa compensazione del prezzo.

“Tali pratiche sono in grado di attrarre un numero sempre crescente di acquisti – in realtà mere prenotazioni – e possono funzionare solo in caso di una loro continua e rapida espansione, ossia in presenza di condizioni del tutto particolari e aleatorie che ne evidenziano la natura gravemente scorretta, in grado di ingannare un numero crescente di consumatori e condizionare indebitamente coloro che vi hanno aderito”, fa sapere una nota.

Con l’intervento cautelare è stato ordinato all’operatore di sospendere ogni attività diretta all’utilizzo della modalità di vendita subordinata alla successiva adesione di altri consumatori, nonché alla vendita di prodotti presentati come disponibili ma che in realtà non risultano pronti per la consegna.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
shoppati.it

Approfondimenti

A
Antitrust
E
e-commerce

Articolo 1 di 5