Paypal pronta a comprare Pinterest, operazione da 45 miliardi - CorCom

STRATEGIE

Paypal pronta a comprare Pinterest, operazione da 45 miliardi

Secondo Bloomberg la piattaforma di pagamento sarebbe intenzionata a diversificare l’offerta, entrando nel mondo del commerce sociale e interattivo. Si tratterebbe della più grande acquisizione di una società di social media

21 Ott 2021

Domenico Aliperto

Paypal sarebbe interessata ad acquisire Pinterest, e a mettere in moto una potenziale operazione da circa 45 miliardi di dollari: la notizia, non confermata da fonti ufficiali, è stata rivelata da Bloomberg. L’agenzia cita fonti anonime secondo cui le società hanno discusso un possibile prezzo di 70 dollari per azione per la cessione della piattaforma di social media.

Il valore strategico dell’operazione

Se fosse tutto confermato, si tratterebbe della più grande acquisizione di una società di social media, superando anche l’acquisto di LinkedIn da 26,2 miliardi di dollari da parte di Microsoft nel 2016.

WHITEPAPER
Le 10 regole per migliorare la gestione fornitori
Acquisti/Procurement
Retail

I colloqui sull’accordo arrivano d’altra parte in un momento storico peculiare: gli acquirenti su Internet acquistano sempre più articoli che vedono sui social media, spesso seguendo influencer su piattaforme come Instagram e TikTok.

L’acquisizione di Pinterest consentirebbe dunque a PayPal di crescere ulteriormente nell’e-commerce e diversificare le proprie entrate attraverso le entrate pubblicitarie. Entrambe le società hanno del resto beneficiato delle trasformazioni indotte dall’emergenza sanitaria scatenata dal Covid-19. Le azioni di Paypal sono aumentate di circa il 36% negli ultimi 12 mesi, conferendo al gruppo una capitalizzazione di mercato di quasi 320 miliardi di dollari. Pinterest è stato valutato a circa 13 miliardi dollari quando è diventata pubblico nel 2019 e ha conosciuto un enorme picco di utenti alla ricerca di idee per progetti di artigianato e fai-da-te durante i vari lockdown. Pinterest è inoltre a un bivio dopo che il co-fondatore Evan Sharp ha annunciato la scorsa settimana che si sarebbe dimesso dalla carica di chief creative officer per unirsi a LoveFrom, un’azienda guidata da Jony Ive, il designer di molti prodotti Apple.

Gli analisti hanno confermato che i colloqui sull’accordo PayPal-Pinterest evidenziano il potenziale per altri social media e società fintech di unire le forze per catturare aree del mercato dell’e-commerce. “Il commercio sociale/interattivo sta crescendo negli Stati Uniti e nessuno ha ancora assunto una posizione dominante. Quindi, piuttosto che andare contro Amazon, PayPal sta scommettendo su un diverso tipo di modello di acquisto”, ha per esempio affermato Joe Kaziukėnas, analista di di Marketplace Pulse, parlando con Reuters.

Dopo la divulgazione della notizia, in borsa il titolo Pinterest ha spiccato il volo guadagnando oltre il 13%, mentre Paypal sta cedendo il 3,42%.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4