Poste da record: volano le consegne legate all'e-commerce, +56% anno su anno - CorCom

I NUMERI

Poste da record: volano le consegne legate all’e-commerce, +56% anno su anno

Il boom nel mese di dicembre: 20 milioni di pacchi frutto degli acquisti online. Dopo l’hub di Roma taglio del nastro del centro di smistamento di Milano entro il primo trimestre 2021. L’azienda potenzia la flotta in chiave green: si punta a 26mila mezzi a basso impatto ambientale entro il 2022. In volata anche i pagamenti digitali: +40%

14 Gen 2021

Mi Fio

Si è concluso con numeri da record il 2020 di Poste Italiane. È l’e-commerce a far segnare l’impennata: a dicembre 27 milioni di pacchi consegnati, di cui 20 milioni legati agli acquisti online, quasi 10 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2019, pari ad una crescita del 56%.

A svelare le cifre l’Ad Matteo del Fante al TGPoste. Del Fante nell’esprimere soddisfazione per il risultato raggiunto attribuisce il successo allo sforzo logistico messo in atto dall’azienda in un mese di picco di consegne e alla strategia di Poste Italiane per rafforzare la leadership nei servizi per l’e-commerce. Come già annunciato è entrato da poco in funzione un centro di smistamento a Roma e, nel primo trimestre del 2021, sarà operativo un hub a Milano. Inoltre, Poste Italiane ha concluso accordi con due startup innovative: Milkman, piattaforma logistica specializzata per le consegne personalizzate, e con il vettore digitale sennder GmbH, start-up tedesca tra le più innovative del settore in grado di offrire soluzioni efficaci nel trasporto a lungo raggio a pieno carico.

Di pari passo con il potenziamento dei servizi per l’e-commerce, Poste Italiane sta rinnovando la propria flotta per ridurre l’impatto ambientale legato alle proprie attività: l’obiettivo è arrivare a 26 mila mezzi a basso impatto ambientale entro il 2022 in particolare per le attività di recapito dei portalettere e per il trasporto delle merci.

In volata anche i pagamenti digitali che nel 2020 hanno registrato un incremento del 40%, con un picco del +70% nelle transazioni e-commerce. Ruolo crescente dunque per Postepay Spa, la società di pagamenti digitali del Gruppo, protagonista anche del programma Cashback di Natale: hanno partecipato al piano governativo 1,1 milioni i clienti di Poste Italiane su un totale di 5,8 milioni di utenti registrati. “Poste Italiane contribuisce direttamente al Piano Italia Cashless in corso fino a giugno: tutti i clienti di Poste Italiane titolari di una carta BancoPosta o Postepay possono infatti iscriversi al programma sulle App Postepay o App Bancoposta. Inoltre, chiunque utilizzi Codice Postepay, l’innovativo sistema di pagamento tramite App e Qr Code, può ottenere un ulteriore euro di cashback per ogni operazione, che si aggiunge al 10% riconosciuto dallo Stato”, sottolinea la società. Già effettuate 100mila operazioni con questa modalità di pagamento così come è stata particolarmente apprezzata la modalità di pagamento contactless: + 50% nel 2020 rispetto al 2019.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
matteo del fante

Aziende

P
poste

Approfondimenti

E
e-commerce
S
shopping online
V
vendite online

Articolo 1 di 2