E-COMMERCE

Effetto millennial sul black friday, sarà l’anno del mobile

Nel 2015 il 34% degli acquisti negli Usa per i super sconti online del cyber week-end era stato effettuato da device mobili. E quest’anno c’è chi prevede il sorpasso di chi compra da smartphone e tablet rispetto a chi utilizza il Pc

24 Nov 2016

Antonello Salerno

La tendenza che si sta affermando negli ultimi anni nel “cyber weekend”, ovvero le giornate che seguono il thanksgiving e che sono dedicate ai supersconti, soprattutto online, è l’avanzata del mobile rispetto ai Pc. Tanto che alcuni dealer arrivano a ipotizzare che il 2016 sia proprio l’anno del sorpasso, quello in cui gli acquisti effettuati da smartphone e tablet supereranno quelli da laptop e Pc. A cavallo del prossimo fine settimana si susseguiranno il Black Friday, che segue il giorno del Ringraziamento e apre la stagione degli acquisti natalizi, e il Cyber Monday, introdotto negli anni 2000, completamente dedicato al commercio elettronico.

Quanto al totale delle spese per le festività natalizie, di cui il black Friday segna la giornata inaugurale, secondo Craig Johnson, presidente della società di ricerca Customer Growth Partners, toccherà quest’anno i 632 miliardi di dollari (rispetto ai 607 miliardi dello scorso anno), e segnerà un record: per la prima volta nella storia degli Stati Uniti più del 50% di questi acquisti sarà effettuato tramite e-commerce.

A spingere lo spostamento dai punti vendita fisici al commercio elettronico sono i millennials, i giovani cioè tra i 18 e i 34 anni, di cui il 40% – secondo i dati di CivicScience citati dal New York times – effettuerà acquisti esclusivamente online, e il 35% comprerà sia via Web sia nei negozi.

“Il Cyber weekend di quest’anno – afferma Matthew Keylock, director data insights di Yoox Net-A-Porter – si preannuncia essere il più mobile-centrico dei 16 anni di storia di YNap. Nel 2009 il mobile rappresentava meno dell’1% delle nostre vendite totali, ma guardando ad oggi ci aspettiamo che le vendite da mobile, durante questo Cyber weekend, superino quelle online tradizionali”. A giustificare la prospettiva annunciata da Keylock anche il fatto che nel 2015 le vendite da mobile di YNap hanno registrato un picco del 41% durante il Cyber weekend. I mercati emergenti dell’e-commerce, inoltre, guidano le vendite del lusso attraverso i dispositivi mobile. Il 55% delle vendite di YNap nel Medio Oriente vengono già effettuate da mobile, seguite dall’area Asia-Pacifico con il 47%.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

Il giro d’affari del black friday dello scorso anno negli Usa, secondo i dati di Adobe, è stato di 4,5 miliardi di dollari, con il 34% degli acquisti effettuato da mobile, di cui il 67% da iPhone. Ogni acquirente aveva speso in media 134,45 dollari, il 20% in più rispetto all’anno precedente, prediligendo per i propri acquisti gli Apple Watch, il Surface 4 e poi televisori Samsung, LG e Sony. La spesa media da mobile è stata di 117,87 dollari, in aumento del 5% rispetto al 2014.

A fornire un quadro delle attese per il “cyber weekend” in Italia è Mastecard, che ha analizzato i dati relativi alle transazioni effettuate in Italia in questo periodo dell’anno dal 2013 al 2015. Dallo studio emerge che la spesa dei consumatori è aumentata negli ultimi tre anni rispettivamente dell’11% durante il Black Friday e del 36% durante il Cyber Monday con percentuali molto rilevanti rispetto ai giorni in cui non ci sono promozioni. Entrambe le giornate, se messe a confronto con le settimane precedenti del mese di novembre, rivelano un aumento medio della spesa pari al 4% e al 27%.

Black Friday e Cyber Monday sono entrambi fenomeni importati dal mondo anglosassone, in particolare dagli Stati Uniti, ma stanno diventando una realtà anche per i consumatori nel nostro paese – afferma Fabrizio Burlando, head of MasterCard advisors in Europa – Negli ultimi tre anni, infatti, abbiamo rilevato picchi di crescita negli acquisti effettuati con carte Mastercard durante queste due giornate e il tasso di crescita su base annua mostra valori sempre positivi”.

I principali settori che registrano un aumento delle vendite durante questo periodo, secondo i dati Mastercard, risultano essere quelli dei consumer electronics, dell’abbigliamento e, infine, i grandi magazzini, mentre il 2015 ha visto una forte crescita dei settori salute, bellezza e forniture mediche, con un +110% rispetto al 2014.