Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CONCORSO

Eit Ict Labs Idea Challenge, tra i sei vincitori due startup italiane

Consegnati riconoscimenti per 160mila euro. Tra le 479 squadre provenienti da tutta Europa premiate nella nuova categoria “Cyber security e Privacy” le aziende Chino di Trento e Clefy di Milano.

14 Nov 2014

Antonello Salerno

Al primo e al secondo posto della categoria “Cyber security & privacy”, nel concorso europeo “Idea Challenge” promosso dall’Eit Ict Labs si sono piazzate due startup italiane. Ad aggiudicarsi il primo premio di 40mila euro è stata Chino, azienda trentina, che ha sviluppato un servizio per le applicazioni mobili che permette di archiviare i dati sensibili garantendo privacy e sicurezza. “È stato un grande riconoscimento del nostro lavoro – spiega Jovan Stenovic, ceo di Chino – e anche un riconoscimento all’ecosistema trentino e alle iniziative locali come TechPeaks, che offre i programmi di formazione per i nuovi imprenditori nell’ambito tecnologico”. Al secondo posto nella stessa categoria Cleafy, startup di Milano, che si è aggiudicata 25mila euro, presentando il proprio sistema di servizi per il web e applicazioni che proteggono gli utenti da attacchi di pirati informatici.

Alla competizione, organizzata da Eit Ict Labs in collaborazione con Trento Rise e Sting (Svezia) con l’obiettivo di trasformare le migliori idee dei migliori talenti in prodotti e servizi di mercato, hanno partecipato 479 squadre di tutta l’Unione Europea.

230 idee riguardavano tematiche legate all’Internet delle cose (Internet of Things) e Cyber Security & Privacy. Una giuria composta da esperti del settore, investitori, acceleratori d’affari e imprenditori ha infine selezionato le migliori sei squadre in base alla qualità dell’innovazione e al modello di business.

La fase finale del concorso su Cyber Security & Privacy si è svolta a Trento ed è stata inaugurata da Sara Ferrari (nella foto), assessore della Provincia autonoma di Trento per l’università e la ricerca.

Nella categoria dell’Internet delle cose il primo premio di € 40,000 è stato assegnato alla olandese UndaGrid, che ha sviluppato una piattaforma per collegare efficacemente i dispositivi elettronici tra di loro e con Internet, così creando un ambiente completamente integrato di servizi cloud scalabili, con interfacce utente e una rete di comunicazione web intelligente. “Siamo molto soddisfatti che ci siano così tante idee per il futuro – ha dichiarato Willem Jonker, ceo di Eit Ict Labs – Questo concorso dimostra quanto le startup siano consapevoli delle sfide che attendono il settore Ict e la società e quanto siano impegnate a essere parte della soluzione per un futuro migliore”.

Articolo 1 di 5