Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Elis a caccia di startup per spingere l’innovazione nelle grandi aziende

Riparte Open Italy, il programma di sales accelerator guidato dal Consorzio Elis e da oltre 30 grandi aziende. Le candidature entro il 9 marzo

01 Mar 2018

Carlo Salatino

Dopo la prima edizione, che ha raggiunto oltre 1.000.000 di euro di commesse assegnate a favore di 9 startup, riparte Open Italy, il programma di sales accelerator guidato dal Consorzio Elis e da oltre 30 grandi aziende per avvicinare le startup innovative al mondo corporate.

L’iniziativa, patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico, punta a favorire il dialogo e la collaborazione tra queste due realtà grazie alla creazione di un canale di sviluppo del business incentrato sull’assegnazione di commesse reali di grandi imprese a startup innovative.

Si tratta di creare, dunque, un vero e proprio ponte tra le grandi imprese e le startup per portare all’interno delle aziende la spinta innovatrice dei giovani e al contempo favorirne l’imprenditorialià.

I business need espressi dalle aziende afferiscono a cinque perimetri di innovazione: smart city & smart mobility, industry 4.0, customer engagement, smart road & connected car, social impact & circular economy, tutti campi di applicazione fortemente orientati a tecnologie innovative come Big Data & Analytics, Blockchain, IoT e Intelligenza Artificiale.

Sul sito dedicato al programma, open-italy.elis.org, le startup possono consultare la lista dei business need in continuo aggiornamento e accedere alla piattaforma per candidarsi entro il prossimo 9 marzo.

Tra le diverse aziende coinvolte nel programma: Acea, A2A, Almaviva, Anas, Cisco, Enel, Fastweb, Huawei, Nissan, Poste Italiane, Oracle, Rai, Sirti, Terna, Ferrovie dello Stato Italiane, TIM Ventures, Vodafone, Terna, DHL, SNAM, Telepass, BMW e Wind Tre.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Consorzio Elis
O
open italy
S
startup

Articolo 1 di 5