L’INSEDIAMENTO

Entopan, ecco i 7 membri del board strategico-scientifico

Ad affiancare il presidente Francesco Profumo sono Gino Crisci, Luca De Biase, Marina Galati, Emilia Garito, Gianluigi Greco, Maria Claudia Pignata e Giovanni Tesoriere. Obiettivo: sviluppare una visione etica e umanistica per accompagnare le grandi sfide di transizione digitale, energetica e di sostenibilità

Pubblicato il 08 Apr 2024

Entopan Comitato Strategico

Sviluppare una visione etica e umanistica per accompagnare le grandi sfide di transizione digitale, energetica e di sostenibilità che il mondo deve affrontare, in coerenza al paradigma di Innovazione Armonica elaborata da Entopan nel corso degli ultimi anni. E’ questo l’obiettivo del comitato di indirizzo strategico e scientifico di Entopan Smart Networks & Strategies, che si è appena insediato sotto la Presidenza di Francesco Profumo e di cui fanno parte Gino Crisci già rettore dell’Università della Calabria, Luca De Biase, scrittore e giornalista specializzato negli impatti dell’innovazione, Marina Galati, esperta di lavoro sociale, membro del cda di Banca Etica, Emilia Garito, founder di Quantum Leap e presidente di Deep Ocean Capital Sgr, Gianluigi Greco, direttore del dipartimento di Matematica dell’Università della Calabria, Maria Claudia Pignata, Ad di VeniSia, acceleratore focalizzato sul tema della sostenibilità, e Giovanni Tesoriere, ceo di Liftt, attivo sul Venture capital impact.

Il think tank, affiancherà il management di Entopan e Harmonic Innovation Group che vede già coinvolti nomi di primo piano del mondo dell’impresa e dell’università come Vittorio Coda, Alessandro Lerro, Luca Meldolesi, Riccardo Monti, Emanuele Spampinato, Diego Teloni, Santo Versace e Antonio Viscomi.

Il progetto Harmonic Innovation Group

Il Comitato supporterà il progetto di Harmonic Innovation Group, iniziativa industriale di respiro internazionale promossa da Entopan, che punta a rendere la Calabria e l’intero Mezzogiorno vero e proprio Hub Mediterraneo di sviluppo innovativo a sostegno della crescita economica, sostenibile e armonica, in una prospettiva di collegamento stabile con i principali ecosistemi globali dell’innovazione.

“Una visione – spiega Entopan in una nota – che mira a ripristinare l’equilibrio armonico tra esseri umani, in primis, e con il pianeta, superando i sempre più evidenti limiti dei modelli esponenzialmente incrementali che hanno guidato lo sviluppo economico e sociale negli ultimi decenni, per tornare invece a operare con ottica di lungo periodo e disegnare un futuro sostenibile in cui l’innovazione sia pensata, limitata o esplosa in base al suo impatto sugli aspetti essenziali dell’essere umano, delle società e dei territori”.

 “Un seme che può dare grandi risultati”

“Dando il via al lavoro del Comitato voglio ringraziare il team di Entopan per il lavoro e l’entusiasmo con cui in questi anni ha costruito una rete di relazioni e partner su cui ha sviluppato il progetto di Innovazione Armonica. Un seme che può dare grandi risultati – afferma Francesco Profumo, presidente del comitato strategico – Come comitato scientifico e strategico abbiamo messo insieme competenze diverse e con professionalità consolidate per portare confronti di visione sulla base di dati e metriche oggettive su cui orientare l’indirizzo strategico al servizio di un’idea così ambiziosa. Harmonic Innovation Group ha tutte le carte per diventare una delle grandi storie positive di cui il Paese, le nostre società e i nostri giovani hanno bisogno, e per questo sentiamo tutti la responsabilità di scriverla e realizzarla al meglio”.

Nuove ambizioni e vocazioni per il Sud

Il Sud ha bisogno di nuove ambizioni e nuove vocazioni – aggiunge Francesco Cicione, fondatore e Presidente di Entopan Può e deve svolgere un ruolo di primo piano nelle dinamiche globali della nuova economia digitale collegandosi con i principali ecosistemi per l’innovazione. Non è utopia né retorica. È il momento giusto per farlo. La geografia industriale e finanziaria mondiale sta cambiando rapidamente e il Mediterraneo è, sempre più, scenario privilegiato. L’Harmonic Innovation Group ed il neo-costituito Comitato Scientifico e Strategico sono al servizio di questa sfida. Desidero ringraziare il Professor Profumo e ogni singolo membro per la generosità e il sincero coinvolgimento con cui hanno abbracciato questa visione condividendo con noi il loro valore professionale e umano”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5