Equitalia "cinguetta", dialogo con i contribuenti via Twitter - CorCom

COMUNICAZIONE SOCIAL

Equitalia “cinguetta”, dialogo con i contribuenti via Twitter

Chi seguirà il nuovo profilo ufficiale potrà ricevere in tempo reale notizie su servizi e iniziative. Nei primi tweet diffusi oggi anche i risultati di riscossione a livello regionale e provinciale del 2014

04 Feb 2015

L.M.

Equitalia apre una nuova finestra di dialogo con i contribuenti su Twitter. Chi seguirà il nuovo profilo ufficiale @equitalia_it potrà ricevere in tempo reale notizie e aggiornamenti sui servizi e le iniziative di Equitalia. Saranno veicolati informazioni e dati in merito alle attività del Gruppo, come i risultati di riscossione a livello regionale e provinciale del 2014 diffusi oggi nei primi tweet.

Il canale live di Twitter si affianca al nuovo sito internet www.gruppoequitalia.it, online da dicembre 2014 per semplificare il rapporto con i contribuenti e offrire soluzioni su misura a cittadini, imprese, associazioni, ordini, enti creditori e altri soggetti istituzionali.

Da tempo Equitalia punta a semplificare il rapporto con i contribuenti grazie all’utilizzo della rete e delle nuove tecnologie. Con questo intento è nata ad agosto scorso l’iniziativa di Equitalia che estende la notifica delle cartelle di pagamento attraverso la posta elettronica certificata anche alle persone fisiche titolari di partita Iva, cioè alle ditte individuali, mentre il servizio era già in vigore per le società di persone e di capitali.

Le cartelle esattoriali erano sbarcate sulla casella Pec (Posta elettronica certificata) a giugno 2013. I primi a riceverle “ai propri indirizzi email, in via sperimentale”, sono state le persone giuridiche (società di persone e di capitali), con sede in quattro regioni pilota: Molise, Toscana, Lombardia e Campania.