Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ASSOCIAZIONI

Etno e Ahciet, accordo di cooperazione strategica

L’associazione che rappresenta le principali telco europee stringe un alleanza con l’omologo organismo latino-americano. L’intesa punta a scambi di studi e best practice su regolamenti, policy e nuovi modelli di business

21 Gen 2013

L.M.

Insieme per promuovere le comunicazioni sull’elettronica e contribuire alla creazione di un’infrastruttura informativa internazionale: è l’accordo firmato tra Ahciet (Associazione latino-americana delle imprese di telecomunicazioni e dei centri di ricerca) ed Etno (European telecommunications network operators), l’associazione con sede a Bruxelles che rappresenta i principali operatori delle telecomunicazioni nell’Unione europea.

I due organismi, tra i più influenti e prestigiosi nell’industria delle telco, hanno deciso di unire gli sforzi con un accordo di cooperazione strategica per promuovere lo sviluppo del settore.

In particolare l’intesa prevede lo scambio di studi incentrati sull’analisi dei principali problemi del settore. Inoltre, attraverso la nuova partnership, le associazioni potranno condividere buone pratiche, ricerche di mercato, report e altre notizie rilevanti nell’ambito della propria attività. In più collaboreranno all’organizzazione di eventi ed altre attività. Le aree-chiave per l’intesa comprenderanno i regolamenti sulle telecomunicazioni, le politiche relative ai contenuti online, lo sviluppo di nuovi modelli di business e lo scambio delle best practices in aree quali sostenibilità e energia smart. “È un rapporto positivo sia per le nostre organizzazioni sia per l’intera industria – ha commentato Pablo Bello, segretario generale dell’Ahciet – perché, lavorando insieme, il nostro impegno può essere indirizzato in modo più efficace”.

Da parte sua Daniel Pataki, direttore di Etno, ha commentato: “La nostra industria deve fronteggiare oggi sfide che sono sempre più internazionali e vanno essere affrontate con un approccio internazionale. Siamo convinti che, attraverso il rafforzamento di questa collaborazione, entrambe capiremo meglio le questioni in ballo e le risposte necessarie a risolverle”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
daniel pataki
E
etno