Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-TOURISM

Expedia, ok dell’Antitrust Usa al take over di Orbitz: “Non lede la concorrenza”

Via libera all’operazione da 1,3 miliardi. Levata di scudi dall’American Hotel & Lodging Association: “Consolidamento nel settore negativo per i consumatori”

17 Set 2015

F.Me.

Via libera delle autorità americane all’acquisizione del sito di prenotazioni di viaggi online Orbitz Worldwide da parte della rivale Expedia, nell’ambito di un accordo annunciato lo scorso febbraio e che vale 1,3 miliardi di dollari.

Come riporta il Wall Street Journal, il dipartimento alla Giustizia americano ha stabilito che la fusione non lede la concorrenza e i consumatori. Bill Baer, responsabile delle attività antitrust del dipartimento, ha sottolineato che l’accordo non dovrebbe fare salire i costi per gli utenti che utilizzano i due siti.

Inoltre, le commissioni che Expedia e Orbitz negoziano con le compagnie aeree non dovrebbero essere condizionate.

Alla chiusura dell’accordo Expedia e la rivale Priceline controlleranno la maggioranza dei principali siti di prenotazione viaggi negli Stati Uniti. E’ proprio questo il timore dell’American Hotel & Lodging Association: le due aziende “controllano oltre il 95% delle prenotazioni di viaggi online negli Stati Uniti. Continuiamo a credere che l’aumento del consolidamento sia negativo per i consumatori e per le aziende”, si legge in una nota dell’associazione alberghiera.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
expedia
O
Orbitz

Articolo 1 di 5