L'ACCORDO

Expo 2020, si rafforza il patto Lazio-Emirati Arabi: sprint a innovazione e made in Italy

Siglato il Memorandum of undestanding tra le Camere di commercio di Roma e Dubai. Obiettivo la promozione dei processi di internazionalizzazione commerciale e di partnership. Aerospazio, cybersecurity e tecnologia al centro di nuove strategie per l’attrazione degli investimenti. Zingaretti: “Un ponte tra la nostra regione e i Paesi del Golfo”

08 Mar 2022
innovazione-120207152836

Una piattaforma stabile per lo scambio di opportunità e per condividere programmi e iniziative economiche e commerciali bilaterali. E’ questo l’obiettivo del Memorandum of Understanding siglato in occasione dell’Expo 2020 di Dubai da Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma, e Hamad Buamim, President e Ceo della Dubai Chamber of Commerce & Industry. Si punta a promuovere processi di internazionalizzazione commerciale e partnership su percorsi legati all’attrazione di investimenti, all’incontro tra ecosistemi dell’innovazione e alla co-progettazione internazionale.

Gli obiettivi dell’accordo

Tra il 2019 e il 2020 l’interscambio tra Emirati Arabi Uniti e Lazio è cresciuto del 6%, in particolare nelle scienze della vita, turismo, cybersecurity, aerospazio, innovazione tecnologica e interscambio di studenti universitari nelle attività di ricerca.

WEBINAR
21 Settembre 2022 - 12:00
Solo il 7% delle aziende trae valore dai DATI e fa crescere il business! Tu a che punto sei?
Marketing
Mobility

“Questo accordo – ha commentato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – rappresenta un ulteriore strumento per costruire un ponte tra il Lazio e i Paesi del Golfo, ed è parte di una missione istituzionale che abbiamo voluto proprio per illustrare le strategie di crescita e sviluppo della nostra regione, cogliere opportunità di partnership per le attività produttive del territorio e infine individuare e attirare nel Lazio nuovi potenziali investitori arabi”.

La “missione imprenditoriale” di Aice

I lavori della delegazione proseguiranno con la visita allo “Sharjah Research Technology and Innovation Park“, centro di eccellenza istituito nel 2016 che collega 22 università, con più di 70mila studenti e 2mila, i cui obiettivi includono lo sviluppo di un modello “a tripla elica” dei processi di innovazione tra università, centri di ricerca, governo e imprese. Il Parco Tecnologico si concentra su 6 aree di ricerca per lo sviluppo nella regione di Gestione delle Risorse Idriche, Energie Rinnovabili, Tecnologie Ambientali, Trasporti, Digitalizzazione, Intelligenza Artificiale.

La “missione imprenditoriale” di Confcommercio a Dubai organizzata dall’Aice, l’associazione italiana commercio estero, prevede la presentazione dei progetti dei giovani imprenditori di Confcommercio e Confcommercio Lombardia.

I progetti della giovane imprenditoria

Le 20 aziende selezionate a partecipare rappresentano le eccellenze della giovane imprenditoria del terziario avanzato e operano in questi settori: food & beverage, automotive, abbigliamento, marketing & comunicazione d’impresa, e-commerce e digital marketing, sostenibilità e logistica. La delegazione sarà guidata da Andrea Colzani, presidente dei Giovani imprenditori Confcommercio, da Costantino Volpe, consigliere Aice e da Carlo Massoletti, vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia.

Il programma prevede anche visite a zone franche, centri di commercio all’ingrosso, shopping mall e incontri con organizzazioni locali in grado di fornire supporto alle imprese italiane partecipanti, con l’obiettivo di individuare nuove opportunità d’affari in un mercato in continua espansione e ricettivo al Made in Italy.

Nei prossimi giorni grazie al supporto di Regione Lombardia, con Aice-Confcommercio verrà  organizzato l’evento di networking “Lombardy: the Italian Hub for Innovation and International Trade“, durante il quale la Lombardia sara’ presentata alla business community locale come luogo ideale per il commercio internazionale, per insediare nuove imprese e avviare imprese innovative, per attirare investimenti esteri.

L’export italiano verso gli Emirati Arabi Uniti nel 2021 ha superato i 4 miliardi di euro (di cui 1,2 miliardi dalla Lombardia) in notevole aumento rispetto al 2020.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3