SOCIAL NETWORK

Facebook apre la modalità “professionale” per i content creators

Meta rende disponibile un profilo separato da quello personale per aumentare le possibilità di monetizzare i contenuti sia nei post sia nelle dirette

02 Nov 2022

Lorenzo Forlani

facebook-161104165259
Facebook compie un altro passo verso la professionalizzazione della creazione di contenuti digitali. Meta ha infatti appena esteso a tutti i creatori di contenuti su Facebook la possibilità di trasformare il profilo personale in uno di tipo professionale. La modalità è stata pensata per dare agli utenti maggiori opportunità di monetizzazione dai propri follower, sia nei post classici che nelle dirette.

Pubblico globale di followers si integra a quello di amici e familiari

“La modalità professionale ti consente di creare un pubblico globale di follower, rimanendo comunque in contatto con amici e familiari dal tuo profilo Facebook personale”, ha affermato Meta sul proprio blog. “Man mano che pubblichi contenuti, avrai accesso a funzionalità progettate per aiutarti a ottenere e coinvolgere nuovi follower che in precedenza erano disponibili solo su Pages”. Tutti i creatori possono verificare l’idoneità al profilo professionale cliccando sul proprio account e verificando la presenza della voce “attiva la modalità professionale”.

I primi test partiti nel 2021

Il social network fondato da Mark Zuckerberg aveva svelato la modalità professionale già nel dicembre del 2021, avviando una fase di test con alcuni utenti scelti. La personalizzazione rende il profilo di un creatore di contenuti simile a quello che accade con chi gestisce la propria bacheca e quella di una pagina su Pages: si ottiene un profilo separato da cui postare e commentare, con le stesse opportunità di moderazione di una pagina ma con il vantaggio di poter filtrare il pubblico che può visualizzare i contenuti e ottenere statistiche specifiche per post e tipologia di condivisione, tra foto, video e testi. 

WHITEPAPER
Porta la cultura del dato a ogni livello aziendale

Tramite Reels Play si guadagna con i video brevi

Il profilo professionale apre poi al programma Reels Play di Facebook, che permette di guadagnare per i video brevi condivisi e le interazione che generano presso i propri follower. I creatori in modalità professionale ottengono anche l’accesso agli abbonamenti, con la possibilità di condividere i contenuti solo con gli abbonati (un servizio, quest’ultimo, ancora in fase di test).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4