Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPONSORED STORY

Fatturazione elettronica B2B: esigenze differenti, soluzioni diverse

L’adozione della e-fattura obbliga ad un ripensamento dei processi di gestione della catena cliente-fornitore: Legalinvoice di Infocert è in grado di venire incontro ai bisogni di imprese di varia grandezza

12 Nov 2018

Daniele Citterio

Chief Technology Officer di InfoCert

La fatturazione elettronica è un caso virtuoso in cui la Pubblica Amministrazione ha aperto la strada al mondo delle imprese private. Alla fattura B2B tra privati, quella B2G verso la P.A. consegna dunque un sistema collaudato di cui beneficeranno tutti coloro che hanno l’obbligo di conformarsi entro il prossimo 1° gennaio.

Ovviamente, ogni soggetto tenuto a tale adeguamento presenterà esigenze specifiche in relazione alla dimensione, alla tipologia e al volume dell’attività e a ogni altra variabile in grado di influenzare l’attività di fatturazione.

InfoCert ha da subito supportato il processo di innovazione digitale sul tema fatturazione elettronica introducendo la famiglia di soluzioni e servizi LegalInvoice e riscuotendo un significativo successo di mercato. Al valore delle soluzioni si è aggiunto il plus di essere Qualified Trust Service Provider costantemente soggetti a processi di auditing, e questo per i nostri clienti costituisce un ulteriore garanzia in termini di qualità dei processi, rispetto delle normative e della privacy.

Dal 2015 ad oggi la famiglia ha continuato ad aggiornarsi ed evolversi per seguire ed anticipare i bisogni dei propri clienti.

L’adozione della fatturazione elettronica obbliga ad un ripensamento dei processi di gestione della catena cliente fornitore che in alcuni casi può essere gestita in maniera  intermediata.

Pensiamo, ad esempio, a professionisti e microimprese che, spesso, non dispongono di software gestionali: oltre 3 milioni di Partite IVA, in gran parte senza alcun tipo di software gestionale, abituate a generare fatture in Word o Excel.  A loro, Legalinvoice Start offre in cloud tutte le funzioni base della fatturazione digitale in massima semplicità e al costo di soli 4 Euro al mese per utente. LegalInvoice Start è una soluzione a tutto tondo che ha “il gestionale incluso” e si adatta alle specificità della microimpresa grazie a funzionalità di profilazione che ne rendono facile l’utilizzo

Le aziende di medie dimensioni che invece hanno già fatto significativi investimenti in ambito ERP, hanno la necessità di avere soluzioni “smart” e tecnologicamente avanzate che riducano al minimo l’impatto del passaggio al nuovo sistema

Per le PMI, InfoCert ha realizzato Legalinvoice Pro. Al prezzo di 7 Euro al mese per utente e disponibile anch’essa in cloud, risponde alle esigenze di chi ha già un gestionale in grado di produrre fatture in formato XML o PDF e vogliano gestire rapidamente ed economicamente il dialogo con  il Sistema Di Interscambio (SDI) in ricezione e invio. LegalInvoice Pro si basa su un sofisticato sistema di riconoscimento delle fatture che consente in maniera rapida ed economica di automatizzare il processo senza impatti sull’impianto gestionale.

Ma Legalinvoice è anche un framework facilmente integrabile da terze parti per soddisfare le esigenze di alcuni target specifici: la soluzione è stata già adottata da diversi Vendor che hanno necessità di offrire fatturazione elettronica come pacchetti aggiuntivi alla propria offerta di servizio tramite API con modelli di costo basati a transazione. E’ il caso ad esempio del nostro partner GetYourBill con il quale è stata realizzata un’offerta per il mondo retail che porta la fatturazione elettronica sui POS e sui registratori di cassa.

Grazie LegalInvoice Hub è infatti possibile integrare il servizio di fatturazione elettronica in modalità “wholesale” attraverso interfacce applicative basate su API o FTP e modelli di costo a volume. LegalInvoice Hub è la soluzione adottata anche dai clienti Enterprise per la sua flessibilità e le caratteristiche distintive: supporta già lo standard CEN (formato fattura europeo), è nodo Peppol e consente di gestire le Filiere EDI.

Nel caso dei clienti SAP è disponibile inoltre un connettore specifico grazie alla recente partnership stipulata con Foriba che consente di adeguarsi rapidamente ai dettami della normativa.

Il passaggio alla fatturazione B2B sarà un impegno importante per il 2019, ma siamo pronti a supportare le aziende in questa nuova sfida forti dell’esperienza maturata sulle migliaia di clienti LegalInvoice. L’evoluzione della fatturazione elettronica non è destinata a fermarsi e occorre sempre guardare oltre. A tal proposito InfoCert è coinvolta, con Agenzia delle Entrate e Sogei, in un progetto per la creazione di un convertitore tra i formati europei delle fatture digitali e quello italiano: uno step necessario, in attesa che i Paesi membri dell’UE aderiscano allo standard unico europeo per la fattura elettronica.  E ovviamente questa esperienza internazionale si tradurrà in innovazione continua e valore aggiunto per la propria offerta.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
e-fattura
I
infocert
L
legalinvoice

Articolo 1 di 3